E' tornato alla vittoria il Frosinone Calcio e lo ha fatto in rimonta, per 1-2, al "Rigamonti" di Brescia, dopo una avvio che non stava convincendo. Al 10' pt la rete di Ndoj aveva annichilito il pubblico ciociaro, gli aveva gelato il sangue nelle vene e l'addio al sogno della promozione diretta stava diventando terribilmente reale. Poi un lampo. Gori. Al 38' pt pareggia i conti con un gol pazzesco e nella mixed zone dello stadio lombardo commenta così la vittoria e la sua prestazione: "Il gol dell'1-1 è pesato tanto, e questo mi fa enormemente piacere. Venivamo da un periodo complicato, specie quando prendevamo gol. Oggi abbiamo reagito e siamo rimasti in partita fino alla fine. Vittoria fondamentale, della quale avevamo enormemente bisogno. Ad ogni piccola distrazione venivamo puniti, stavolta non è stato così, ora sabato dobbiamo continuare a vincere. Nel modulo di oggi mi sono trovato bene, una soluzione che ha portato i suoi frutti. Non è solo una rivincita personale per via dell'infortunio, ma per tanti altri motivi. Non abbiamo vinto nulla, ma dopo settimane difficili questo risultato rappresenta tanto, specie per chi ha messo in dubbio le nostre qualità di uomini. E' un segnale per tutti quelli che non hanno creduto in noi e nei nostri valori. Siamo una squadra fatta di ragazzi con valori importanti. Ringrazio chi è venuto qui a Brescia. Ci credono come noi, e invito tutti a venire sabato allo stadio per sostenerci. Nelle prossime tre partite serve equilibrio ed entusiasmo, senza queste non potremo raggiungere il risultato che tutti ci auspichiamo". A suggellare, poi, la vittoria a tempo regolamentare scaduto, ci pensa il solito Ciano che così fa intascare l'intera posta in palio ai giallazzurri e tiene accesa la miccia in vista di questo rush finale: "C'è stato un rinvio di Vigorito, poi abbiamo cercato di portare avanti la palla, dopo un contrasto con Terranova me la sono ritrovata tra i piedi riuscendo così a finalizzare. E' un segnale che ci da tanta fiducia. Al di là del gol c'è stata la prestazione, che in primis fa bene a tutti noi. Abbiamo cercato di fare tre punti in ogni modo e alla fine ci siamo riusciti, merito di una performance di squadra di altissimo livello. Le settimane passate non sono state facili ma le abbiamo vissute e superate con la giusta tranquillità. Eravamo a un punto dal secondo posto e questo ci ha permesso di ritrovare serenità e la voglia di sacrificarsi ancora di più per ottenere il nostro risultato. Il pari del Palermo di ieri ci ha sicuramente stimolato,  a noi fa molto comodo. Oggi era importante vincere e ci siamo riusciti, questo deve darci la forza di affrontare le prossime tre gare come tre finali. Il presidente è venuto negli spogliatoi e ci ha salutato facendoci i complimenti. Noi ci dobbiamo credere al di là di ogni cosa, siamo qui a un punto dalla promozione diretta, e garantiamo massima concentrazione e voglia per raggiungere il nostro obiettivo, la serie A. I nostri tifosi non ci fanno mancare mai il supporto. Sabato abbiamo bisogno del massimo calore possibile". Come spiegato dal fantasista di Marcianise, il pari tra Palermo e Bari ha permesso ai canarini di superare nuovamente i rosanero in calssifica e assestarsi al terzo posto, con una sola lunghezza di ritardo dal Parma, ieri vittorioso contro la Ternana.