È stato il secondo allenamento di preparazione all'i ncontro di domani sera contro il Venezia quello di ieri pomeriggio sul campo della "Città dello Sport" di Ferentino. Ma anche il penultimo con la seduta di rifinitura che i canarini effettueranno oggi pomeriggio. Tre allenamenti soltanto per preparare un incontro che per il Frosinone di Moreno Longo è di straordinaria importanza. Stesso discorso per la formazione di Pippo Inzaghi che, però, ha il vantaggio di essere reduce dal successo sul Cittadella e tutti sanno che, quando si vince, ci si allena con molto più entusiasmo Dunque un esame importante e difficile che i canarini dovranno superare per mantenere l'attuale posizione di classifica che è sempre più messa in discussione e in pericolo da parte delle altre contendenti che hanno lo stesso obbiettivo di tentare la scalata alla massima serie. Ma torniamo all'allenamento di ieri pomeriggio. Agli ordini di Longo la squadra ha svolto un intenso lavoro tecnico-tattico concluso con una partitella su campo ridotto. Assente ancora Krajnc per gli impegni in nazionale, Crivello ha continua il programma di recupero che dovrebbe concludersi all'inizio della prossima settimana. Oggi, pomeriggio, la terza e ultima seduta di allenamento che servirà al tecnico per fare il punto sulla situazione per quanto riguarda le condizioni dei singoli.
La probabile formazione
Contro il Venezia dovrebbero rientrare in formazione Federico Dionisi e Raman Chibsah e restare fuori Mirko Gori e Danilo Soddimo. Perciò non dovrebbero esserci altri cambiamenti. È sperabile che ci siano, invece, sul piano dell'atteggiamento che la squadra dovrà avere in campo in fatto di decisione e di cattiveria agonistica. La formazione iniziale in conclusione dovrebbe essere la seguente: Vigorito, Brighenti, Ariaudo, Terranova; Matteo Ciofani, Chibsah, Maiello, Beghetto; Ciano; Daniel Ciofani, Dionisi. 
Stato di forma attuale
Il Frosinone pur restando al secondo posto ormai distanziato di cinque punti dall'Empoli che, tra l'altro, deve recuperare anche una partita al pari del Palermo, è sceso al nono posto come rendimento attuale avendo nelle ultime cinque partite battuto solo il Novara, perso a Palermo e pareggiato fuori con Cremonese e Ternana e in casa con la Salernitana.
In piena salute sono quattro squadre con dieci punti e cioè Empoli, Palermo e Perugia, che hanno disputato soltanto quattro gare, nonchè la Salernitana. Seguono con nove punti Parma e Venezia con quattro partite giocate, il Cittadella con otto punti, il Capi con sette punti in quattro gare e, quindi, il Frosinone con sei. A questo punto i canarini si debbono dare una mossa per migliorare il loro rendimento e mantenere l'attuale posizione di classica. Il che significa che dovranno tornare a vincere domani sera, quando di fronte si troveranno la formazione di Pippo Inzaghi.