Termina a reti inviolate al "Libero Liberati" dove il Frosinone viene fermato sul pari dai padroni di casa della Ternana. I ciociari rallentano ancora la corsa verso la promozione, non riuscendo a trovare la vittoria nemmeno contro l'ultima della classe. I duemila tifosi al seguito dei canarini abbandonano così Terni con l'amaro in bocca e dopo un piccolo accenno di contestazione, salutano Longo tra gli applausi. Inutile, però, negare che questo non era il risultato aspettato. Le occasioni migliori sono state certamente di marca giallazzurra, magra consolazione che partorisce una sola lunghezza. Al 28' pt si fanno sentire i rossoverde con un'iniziativa personale di Defendi che va via sull'out di sinistra, converge verso la porta e scarica un tito di poco alto. Tre minuti dopo risponde il Frosinone con una bella punizione di Ciano, Sala si rifugia in angolo. Al 39' pt è invece la combinazione Beghetto-Ciano a pungere e infastidire nuovamente il portiere locale, chiamato in causa anche sullo scadere del primo tempo dall'attaccante canarino che sfiora il palo alla sua destra. Alla ripresa l'unica vera palla gol del tempo la serve Gori che al 37'st crossa in mezzo per Matarese che anticipa tutti ma manda la sfera sull'esterno della rete. Termina quindi col clean sheet una partita molto equilibrata, tutt'altro che bella e spettacolare.