Sabato il Frosinone sfiderà in trasferta la Salernitana. Obiettivo riscatto dopo quattro match senza successo. Mister Moreno Longo fa il punto della situazione. 

"Abbiamo cercato di dare serenità. Siamo stati protagonisti di un ottimo avvio, anche poco rimarcato. Non è stata una cosa scontata. In queste quattro gare non è arrivata la vittoria, ma ogni singolo impegno va analizzato nello specifico. E ogni gara ha avuto un suo perché. Ci sono cose da migliorare, ma presupposti da cui ripartire con assoluta fiducia. Costretti a vincere? Le pressioni e le responsabilità non mi spaventano. Se potessi le prenderei tutte. Quest'anno possiamo commettere solo l'errore di farci male da soli mettendo sulla squadra grande pressione. Siamo una buona squadra, ma dobbiamo fare il nostro campionato. Il nostro cammino. Il DNA di questa squadra è stato sempre quello di sudarsi le cose. Non perdiamo quella che è la nostra dimensione. Ci stiamo confrontando con club blasonati come Palermo ed Empoli. D'altro canto non ci nascondiamo. Sono sicuro che daremo tanto. Le critiche fanno parte del gioco. Contro il Palermo l'impegno non è mancato".

Sulla gara in programma a Salerno e sui tre match in un lasso di tempo ristretto. 

"In queste sfide darò spazio anche a coloro che non sono stati impiegati molto fino a questo momento. Ma nessuno stravolgimento. Tutti si stanno allenando nella maniera giusta. Citro? Darà il suo contributo. La Salernitana? Ha entusiasmo dopo la vittoria nel derby. Dobbiamo pensare a noi stessi. C'è rispetto, ma affronteremo i granata con personalità e coraggio". 

Sui tifosi.

"Ai tifosi dico di continuare a sostenere e ad amare questa squadra come hanno fatto nel corso degli anni. Ho ancora negli occhi gli applausi dopo la retrocessione dalla A. Le vittorie passano per il loro sostegno. Abbiamo bisogno di loro. Continueranno a sostenerci". 

Domani ampio servizio su Ciociaria Oggi