Lo ripetiamo per l'ennesima volta: Federico Dionisi potrà anche cambiare casacca dopo aver indossato quella canarina in 114 incontri e firmato 40 reti, ma oggi è ancora del Frosinone forte di un contratto che scadrà soltanto il 30 giugno 2021. Quante possibilità, però, ci sono attualmente perché possa calcare anche il terreno di gioco dello stadio "Benito Stirpe"? Per rispondere all'interrogativo abbiamo ritenuto doveroso rivolgerci a Roberto Ottaviani, procuratore del bomber canarino, che alcuni ritenevano dovesse essere a Benevento ieri pomeriggio per limare gli ultimi dettagli del trasferimento dell'attaccante alla corte di mister Marco Baroni ma che, invece, era ancora impegnato in Portogallo a discutere importanti questioni. Con estrema signorilità, Roberto Ottaviani ha spiegato nel dettaglio quella che è l'attuale situazione del suo assistito ed è tutta da valutare.

Quale sarà il futuro prossimo di Dionisi?
«Non posso ancora saperlo e lo dico non perché voglio tenere nascosta la trattativa ma solo e soltanto perché ci troviamo nella fase delle valutazioni. Federico non lo vuole soltanto il Benevento ma tante altre squadre, anche straniere. Per questo ripeto che dovremo valutare con attenzione tutte le richieste. Soltanto dopo passeremo all'eventuale fase della decisione».

Può farci qualche nome di società che è interessata al giocatore?
«Sono attualmente in Portogallo e non ho avuto modo di sentirmi in questi ultimissimi giorni con Dionisi. Per cui non mi sembra il caso di fare nomi se prima non ho parlato con il ragazzo. Voglio precisare, comunque, che si tratta di semplici contatti con diverse società. Italiane ed estere. Ma niente di più. Oggi, ad esempio un club greco si è informato sulla situazione di Dionisi. E comunque mi preme sottolineare che per Federico esistono priorità che vanno bel oltre un ingaggio. Come ad esempio l'aspetto affettivo. Lui è molto legato alla città di Frosinone. Il suo cuore è in Ciociaria e per la maglia che ancora indossa. Con il club canarino ha un contratto che scadrà tra quattro anni e quindi... Inoltre mi preme sottolineare che in primis sarà il Frosinone stesso con il suo presidente Stirpe a valutare eventuali richieste per l'attaccante».

Fin qui Roberto Ottaviani circa il futuro prossimo del suo assistito. Ed il Benevento? La società del presidente Oreste Vigorito è tra quelle che sono interessate all'attaccante reatino. Tutto qui e almeno stando alle dichiarazione del procuratore Ottaviani. Per il resto non è detto che l'arrivo di Camillo Ciano al Frosinone sia legato alla cessione del bomber canarino. L'attaccante del Cesena, che nei due campionati giocati in Emilia-Romagna ha disputato settantatré partite e realizzato trentuno reti, potrebbe indossare la maglia canarina anche se Dionisi dovesse restare nella formazione di mister Moreno Longo. La trattativa con i dirigenti del Cesena è tuttora viva anche se riceverebbe una forte accelerazione nel caso della cessione di Danilo Soddimo. Per quanto riguarda, infine, i contatti per la conferma del prestito di Raffaele Maiello e per l'acquisto di Andrea Beghetto, la giornata di ieri non ha fatto registrare novità di rilievo, anche se le trattative sono da tempo bene avviate. Capitolo portiere: si attende l'ufficialità per Bardi (prestito con obbligo di riscatto dall'Inter) e per il rinnovo contrattuale (un anno) di Zappino.