Dopo il pareggio nella gara del 28 settembre dell'anno scorso giocata allo "Stirpe" Frosinone e Fiorentina torneranno ad affrontarsi domenica prossima all'ora di pranzo. Per la formazione di Eusebio Di Francesco un altro incontro molto impegnativo contro un avversario che ha in classifica undici punti in più dei giallazzurri.

Del valore tecnico dell'undici allenato da Vincenzo Italiano ha parlato il direttore Guido Angelozzi che, intervistato da Radio Firenze Viola, ha precisato che «la Fiorentina è stata l'avversario più forte che abbiamo affrontato nel girone di andata. È venuta a Frosinone e ci ha dato una bambola per quasi tutta la partita. Poi, però, abbiamo anche rischiato di batterla». Nell'occasione il responsabile dell'Area tecnica giallazzurra ha speso due parole anche per la squadra di Di Francesco.

«È in un momento buono, ma ha ancora tante assenze importanti. Comunque anche al "Franchi" faremo come sempre la nostra partita. Contro il Milan abbiamo giocato settanta minuti alla grande, poi decide il campo». La formazione Viola ha finora conquistato dieci vittorie, quattro pareggi e rimediato otto sconfitte con trentuno gol realizzati e venticinque subiti. Nelle undici gare disputate in casa ha ottenuto venti punti ed è al nono posto. Uno in più del Frosinone che allo "Stirpe" ha messo a segno lo stesso numero di reti ma con una partita in più. In trasferta la Viola ha conquistato quattordici punti ed è al quinto posto dopo Inter, Juventus, Milan e Napoli. Al "Franchi" è stata battuta dall'Empoli, dalla Juventus e dall'Inter, mentre ha pareggiato con il Lecce e con l'Udinese.

Dal campo
Intanto ieri pomeriggio la squadra ha svolto il terzo allenamento settimanale di preparazione alla gara di domani. Dopo la fase di attivazione, Mazzitelli e compagni sono stati impegnati nelle esercitazioni tecnico-tattiche concluse da una partita a tema. Novità rispetto alla seduta di ieri non ce ne sono state tanto che Cuni, Bonifazi e Zortea hanno continuato a effettuare un allenamento differenziato mentre Ghedjemis, Lusuardi e Oyono hanno effettato un lavoro personalizzato. Stamane, sempre sul campo della "Città dello Sport" di Ferentino, penultima seduta prima della rifinitura di sabato, quando Eusebio Di Francesco valuterà le condizioni dei singoli per compilare l'elenco dei convocati e, quindi, effettuare le scelte riguardanti la formazione iniziale. Che potrebbe presentare qualche novità soprattutto nel reparto arretrato.

Ipotesi di formazione
In difesa, infatti, potrebbe esserci fino a tre new entry rispetto al Milan. Ci riferiamo a Monterisi, Valeri e Lirola che si sono sempre allenati in questa settimana per migliorare la condizione fisica. Valeri e Lirola sono stati in campo nei diciotto minuti finali, recupero compreso, nella gara contro il Milan. Il loro impiego dall'inizio potrebbe permettere a Di Francesco di riportare al loro ruolo naturale Gelli e Brescianini.