Dopo lo sprint iniziale che ha prodotto nei primi giorni la definizione di ben otto trattative in entrata, il mercato estivo del Frosinone sembra essere entrato in un momento di attesa per meglio valutare le prossime mosse. Sicuramente molto importanti perché si tratta di completare quella formazione che ha dimostrato nel test vero contro la Salernitana di avere un'anima non solo sotto il profilo tecnico-tattico, ma anche piena di coraggio che ha evidenziato per tutta la durata dell'amichevole.

Giovanile e non per questo meno ragionato. I primi sette calciatori giunti dal mercato che il direttore Angelozzi ha messo a disposizione di Di Francesco formano la punta di diamante della linea verde che resta il primo punto del progetto giallazzurro. «Nel prossimo campionato – ha precisato il presidente Stirpe - schiereremo in campo una delle formazioni più giovani della A». E su questa linea si è mosso Angelozzi. Il 3 luglio è diventato giallazzurro Kvernardze, il 6 Cuni, il 7 Brescianini, il 13 Turati, Harroui e Marchizza, il 14 Monterisi e il 25 Romagnoli. Se togliamo l'ultimo arrivato, vediamo che gli altri sette fanno complessivamente 156 anni per una età media di 22,2 anni. E non è finita. Tra oggi e domani verrà ufficializzato il nono acquisto che poi è il più giovane di tutti.

Si tratta del difensore brasiliano Mateus Lusuardi, che è da giorni al Frosinone dopo avere indossato la maglia del Criciuma, vestita anche dall'ex attaccante giallazzurro Eder che attualmente gioca nella squadra della città dello Stato di Santa Catarina. È stato lo stesso ex canarino a parlarci delle qualità tecniche del giovane difensore che, secondo Eder, e molto forte e somiglia nei movimenti e nelle giocate al difensore dell'Inter Bastoni. Dopo una trattativa abbastanza complessa il direttore Angelozzi è riuscito a chiuderla a titolo definitivo con la società del Criciuma, riservandole una percentuale sulla eventuale rivendita. Nello stesso tempo al difensore, che ha avuto richieste anche dall'Atalanta e dall'Empoli, il club di Viale Olimpia ha offerto un contratto con scadenza il 30 giugno 2027. Insomma Criciuma è al Frosinone per essere valutato attentamente al di là delle referenze avute.

D'altra parta il contratto quadriennale che ha avuto dimostra che il club di Viale Olimpia crede nelle sue potenzialità. Abbiamo detto che la trattativa è stata complessa ed anche abbastanza lunga e lo dimostrerebbe il fatto che, avendo la famiglia del calciatore origini nel Lazio, è stato possibile chiedere e ottenere il passaporto italiano che gli garantirebbe la doppia cittadinanza. Necessaria per poter giocare in A. Il suo acquisto dovrebbe essere ufficializzato nelle prossime ore. Conclusa in gran parte la prima fase delle trattative che puntavano ad arricchire la rosa di importanti presenze giovanili, è chiaro che il mercato del Frosinone stia ora registrando una pausa di riflessione prima di ripartire. Ciò non toglie che l'attività di Guido Angelozzi sia in movimento anche se sotto traccia. D'altra parte il direttore dell'area tecnica ha dichiarato nella conferenza stampa di presentazione di Di Francesco che «sono convinto che per l'inizio di campionato avremo la squadra pronta».

Intanto i canarini hanno continuato con una doppia seduta il lavoro di preparazione anche in vista dell'amichevole di sabato contro il Cosenza. Allenamento di forza in palestra al mattino e sul campo nel pomeriggio. Una sola seduta in programma oggi e sarà effettuata stamane.