Il Frosinone continua la sua corsa inarrestabile in testa al campionato di Serie B. Anche nella trasferta di Brescia, la capolista hanno pensato bene di non fare "sconti" all'avversario ed è tornata a casa con l'intera posta in palio. Tre punti che hanno permesso a Lucioni e compagni di riportare a sei lunghezze il vantaggio sulla coppia di seconde. Entrando più nel dettaglio del successo per 3 a 1 del "Rigamonti", ancora una volta i ragazzi di Grosso hanno messo in mostra la grandissima compattezza del gruppo. Senza diversi titolari importanti e sotto di una rete dopo venti minuti, non si sono minimamente scomposti e già prima dell'intervallo hanno ribaltato il risultato grazie alle reti di Moro e Insigne. Nella ripresa, poi, il definitivo 3 a 1 siglato dall'ultimo acquisto Baez.

La tattica
Per la trasferta del "Rigamonti" il tecnico dei giallazzurri, Fabio Grosso, deve fare a meno di Mulattieri e Boloca infortunati, oltre che di Borrelli squalificato. Sampirisi non è al meglio e parte dalla panchina, mentre Kone va in tribuna non avendo ancora recuperato del tutto dall'intervento al quinto metatarso del piede. Rispetto all'ultima gara vinta allo stadio "Benito Stirpe" contro il Modena, c'è il rientro di Mazzitelli che rappresenta la prima delle novità in confronto alla formazione iniziale del turno precedente. Per il resto Fabio Grosso schiera i suoi con il 4-3-3, che con gli emiliani si è visto da inizio ripresa, e rispetto a quella formazione Oyono subentra a Sampirisi, Cotali è preferito a Frabotta, Moro prende il posto di Mulattieri e per fare spazio a Mazzitelli l'escluso è Garritano. In definitiva l'undici anti Brescia vede Turati in porta, che agisce alle spalle del quartetto arretrato formato da Oyono a destra, Cotali sulla corsia opposta e Kalaj-Ravanelli coppia di centrali. A centrocampo Mazzitelli è il regista con interni Rohden e Lulic. Il tridente offensivo, infine, è composto da Insigne a destra, Caso a sinistra e Moro centrale.

La cronaca
Parte meglio il Brescia, che dopo aver colpito una traversa al 12' con Rodriguez, al 18 si porta in vantaggio proprio con il neo arrivato dal Lecce. Il Frosinone non ci sta, e al 37' agguanta il pari al termine di una bella azione tutta di prima. Mazzitelli serve un delizioso pallone a Lulic, che a sua volta regala un assist al bacio a Moro che conclude in rete in maniera perfetta. Passano tre minuti e i ciociari ribaltano il risultato con Insigne. L'ex Benevento va via in contropiede e dopo quaranta metri di corsa arriva al limite dell'area e supera Andrenacci con una perfetta conclusione. Nel recupero è Caso a presentarsi tutto solo davanti al portiere dei lombardi, ma dopo averlo dribblato di sinistro calcia sull'estreno della rete.

La ripresa
Nel secondo tempo il Frosinone controlla senza subire il minimo pericolo da parte degli avversari, e al 31' chiude la pratica con il definitivo 3 a 1 siglato da Baez.