Ieri per il Frosinone è stata giornata di lavoro doppio sul campo della "Città dello Sport" di Ferentino dove la squadra ha continuato a preparare la gara di domenica contro il Cagliari. Osservato speciale Rohden, che ha continuato ad allenarsi solo parzialmente con i compagni, persistendo la lieve forma di affaticamento muscolare. Il resto della squadra è stato impegnato, dopo il riscaldamento, nel lavoro aerobico al mattino, mentre nel pomeriggio ha svolto una serie di esercitazioni tecniche e di situazioni tattiche. La condizione di Rohden tiene in apprensione Grosso anche in considerazione del momento positivo del suo calciatore.

È chiaro che si farà il possibile per recuperarlo, anche se l'assenza di un calciatore non può compromettere il rendimento di una formazione che guida la classifica del campionato. Grosso ha una rosa ben fornita per cui non avrà problemi per schierare in campo un undici competitivo. Siamo ancora a giovedì per cui se Rohden tornerà a disposizione la formazione potrebbe vedere Turati in porta, schierato dietro la solita difesa a quattro composta da Sampirisi, Lucioni, Ravanelli e uno tra Cotali o Frabotta. A centrocampo Boloca, Mazzitelli e Garritano, mentre in avanti Rohden e Caso esterni con Moro o Mulattieri punta centrale. Se, però, Rohden non dovesse farcela, Lulic potrebbe prendere il posto di Garritano in mediana con l'ex Chievo che andrebbe a schierarsi nel ruolo di attaccante esterno di destra.
Verso il record di presenze

Quando mancano tre giorni alla partita contro i sardi, il Frosinone sta per mettere a segno un altro record e riguarda le presenze sugli spalti dello "Stirpe". Nella tarda serata di ieri, infatti, il numero dei tagliandi complessivamente staccati (compreso gli abbonati e i tifosi ospiti al momento un centinaio) aveva superato quota diecimila. Il record stagionale nelle gare interne di questa stagione, il club di Viale Olimpia lo ha fatto registrare il 22 ottobre contro il Bari (11.239 tifosi, dei quali 1.023 ospiti). A seguire la precedente partita con il Palermo del 17 settembre con 10.406 tagliandi staccati di cui 614 da parte dei tifosi rosanero. Anche da parte degli amanti delle statistiche c'è attesa per valutare la portata delle presenze che, come già preannunciato, dovrebbero essere superiori a quelle registrate con il Bari. Abbiamo nominato le due gare, che tra l'altro, sono state vinte con pieno merito dai canarini anche per dire che le vittorie, se aiutano la squadra che le conquista a vincerne altre, hanno il pregio di richiamare sugli spalti un numero di pubblico sempre crescente.

Ora se la settima sfida di campionato tra il Frosinone e il Cagliari sarà l'incontro con più spettatori sugli spalti il motivo non è tanto il blasone che accompagna la formazione di Fabio Liverani nel capoluogo della Ciociaria quanto, invece, la classifica che, ad un terzo dell'intero percorso del difficile campionato, vede la squadra di Grosso comandarla con un vantaggio di cinque punti sulla Reggina e sette sul Genoa.