Trasferta sulla carta insidiosa (ma alla resa dei conti quale non lo è in questo difficilissimo campionato di Serie B), quella che oggi con fischio d'inizio alle ore 14 vedrà il Frosinone scendere in campo al "San Vito-Marulla" per affrontare i padroni di casa del Cosenza. I canarini sono reduci dalla bella e importante vittoria di sabato scorso al "Benito Stirpe" contro il Bari. Terza di fila dopo quella in casa contro la Spal e nella trasferta di Venezia. Logico, quindi, che oggi Lucioni e compagni faranno tutto e di più per riuscire a chiudere un poker di successi consecutivi che, non ultimo, permetterebbe loro di restare al comando della classifica del campionato.
Clicca per seguire il livescore e guardare le statistiche
Un Frosinone, quindi, caricato a mille e pronto a dare il massimo per continuare a guardare ancora tutto il resto delle altre squadre dall'alto verso il basso. Ma per ottenere l'intera posta in palio sarà fondamentale, come sempre, affrontare l'avversario di turno con grande concentrazione e determinazione. Guai a farsi ingannare da quei dieci punti di ritardo che i calabresi lamentano nei confronti dei ciociari e dal fatto che sono reduci da tre sconfitte consecutive. Un'errore che siamo certi i ragazzi di Fabio Grosso non commetteranno. Basta andare a rivedere le dieci prestazioni fin qui messe in campo dai giallazzurri. In ognuna di queste hanno sempre dimostrato di rispettare l'avversario, e ogni volta lo hanno affrontato nel modo migliore. Vero, in tre occasioni hanno, però, perso, ma solo per piccoli ed evitabili errori. E, comunque, dando vita a prestazioni generali di livello.

Aspetto tecnico e tattico
Entrando a questo punto più nell'aspetto tattico della gara odierna, come sempre Grosso schiererà la sua squadra con un 4-3-3 camaleontico e sempre pronto a trasformarsi in un 4-2-3-1 a seconda della posizione che assumerà in campo Garritano. Per quel che concerne l'aspetto tecnico, anche Sampirisi, assente per un problema di affaticamento agli adduttori nell'ultima gara contro il Bari, fa parte della lista dei convocati. Resta da capire se sarà pronto per giocare fin dall'inizio o se il tecnico dei ciociari per il ruolo dell'ex Monza confermerà Monterisi. Per il resto unico assente sarà il solito Oyono e formazione iniziale che dovrebbe ricalcare quella di sette giorni prima.

Gli unici dubbi, oltre a quello tra Sampirisi e Monterisi, dovrebbero riguardare la scelta di uno tra Cotali e Frabotta per la corsia sinistra del pacchetto arretrato e chi, poi, vincerà il solito ballottaggio tra Moro e Mulattieri per il ruolo di punta centrale. In definitiva l'undici anti Cosenza dovrebbe vedere Turati in porta, che agirà alle spalle di una difesa composta da uno tra Sampirisi e Monterisi, Lucioni, Ravanelli e un altro, come detto, da scegliere tra Cotali e Frabotta. A centrocampo Garritano, Mazzitelli e Kone, mentre in avanti Rohden agirà sulla destra del tridente, Caso dalla parte opposta e in mezzo a loro Moro o Mulattieri, con l'escluso pronto a fare la sua parte partendo dalla panchina alla pari del compagno di reparto Borrelli.