Al "San Vito-Gigi Marulla" si troveranno di fronte due formazioni che arrivano all'incontro con risultati diversi nelle ultime tre partite. E sono quelle che hanno determinato l'attuale differenza nelle posizioni di classifica dal momento che al termine della settima giornata di campionato i canarini avevano 12 punti e i lupi uno in meno. Il Frosinone arriva all'incontro odierno con tre successi di fila che hanno proiettato la squadra al primo posto. Il Cosenza con tre sconfitte consecutive che hanno frenato la formazione rossoblu dopo la buona partenza. Sei le reti messe a segno dalla squadra di Fabio Grosso ed una subita, mentre la formazione di Davide Dionigi di gol ne ha subiti dieci, metà nell'ultima gara con la Spal, e uno soltanto realizzato nella partita persa 2 a 1 in casa contro il Genoa.

Alla luce di tutto ciò il pronostico parla a favore dell'undici giallazzurro, ma il tecnico dei canarini non si fida e fa anche bene. Anzi nella conferenza stampa a distanza ha subito precisato che sottovalutare la partita «sarebbe l'errore più grande che si possa commettere».
E il tecnico dei ha spiegato anche il perché aggiungendo che «è un incontro molto complicato perché di fronte avremo un avversario che cercherà il riscatto dopo il pesante risultato sul campo della Spal. Il Cosenza ha cambiato molto e sta attraversando un momento negativo dopo aver conquistato risultati positivi in casa contro squadre importanti. Sappiamo benissimo che nei momenti di crisi si vanno a cercare altre energie per tornare al successo».

Proprio per questo nel corso della settimana Grosso e il suo staff hanno preparato la partita tenendo presente anche l'ambiente in cui si sarebbe dovuta disputare.
«Ci siamo preparati in maniera adeguata - ha precisato - per disputare una gara solida, coraggiosa e aggressiva come è nelle nostre possibilità. Conosciamo le loro caratteristiche e questo potrebbe essere un vantaggio. Comunque maggiori energie dovremo cercarle anche noi che arriviamo all'incontro con risultati positivi».

Quindi nessuna sottovalutazione e nessun rilassamento ma «la squadra - ha ancora aggiunto Grosso - scenderà in campo con la massima concentrazione per offrire una prestazione molto positiva. Nel passato recente in trasferta qualche punto di troppo lo abbiamo lasciato, perciò dovremo stare molto attenti ed essere bravi a non lasciarne più».
Dalla difficoltà che presenta l'incontro e dal modo con il quale affrontarlo alla domanda su Borrelli e Sampirisi il passo è stato breve. Giocheranno dall'inizio o subentreranno a gara in corso?
«Ai ragazzi dico sempre che possono giocare tutti, Però è chiaro che c'è da valutare anche quando. Tutti sono pronti e su tutti posso fare affidamento. Anche se debbo fare sempre delle scelte su chi deve iniziare e chi deve subentrare. Per quanto riguarda Sampirisi, è tornato in gruppo venerdì pomeriggio e, quindi, dovremo valutare bene la sua condizione. Se metterlo subito dentro o lasciarlo a disposizione. Soltanto Oyono è rimasto a casa».