Cinque presenze nel campionato in corso, dopo la panchina nella partita persa a Cittadella, per complessivi 379' durante i quali ha dato il suo contributo sicuramente valido nella quattro vittorie che il Frosinone ha conquistato sul Palermo, sulla Spal e sul Bari in casa, e a Venezia. Unico ko a Parma, ma non dalla prestazione nell'occasione dai canarini. Stiamo parlando di Luca Mazzitelli che Angelozzi ha posto a disposizione di Grosso il 23 agosto scorso, prelevandolo dal Monza con la formula del prestito a titolo temporaneo con obbligo di riscatto al verificarsi di determinate condizioni. Grosso non lo ha mandato in campo a Benevento e contro il Como, ma lo ha tenuto sotto osservazione durante gli allenamenti per convocarlo per la gara di Cittadella, dove è rimasto in panchina.

La partita del debutto è stata quella contro il Palermo nella quale è rimasto in campo 58'. Minutaggio aumentato nelle successive gare di Parma (86') nonché con Spal e Venezia giocate interamente. Sabato scorso contro il Bari, Grosso lo ha fatto restare nello spogliatoio al termine del primo tempo perché era stato ammonito. Nei suoi 379' giocati ha registrato un costante aumento del suo rendimento a centrocampo davanti alla difesa. Tanta qualità da parte sua nella fase di possesso, ma anche bravo a contrastare e contenere la fase offensiva avversaria. I numeri ci dicono che con Mazzitelli in campo, gli avversari sono andati a rete tre sole volte (di cui due dal dischetto), mentre otto sono state le reti, compresa la sua con la Spal, segnate dal Frosinone. Comunque, al di là di tutte le altre valide prestazioni offerte finora dai canarini, possiamo dire che la presenza in campo di Mazzitelli ha garantito alla squadra più compattezza e maggiore equilibrio. E anche a Cosenza, sabato pomeriggio, sarà in campo per aiutare la squadra a ottenere la quarta vittoria consecutiva.

La seduta di ieri
Ieri per il gruppo squadra doppia razione di allenamento. Lavoro aerobico al mattino, mentre nel pomeriggio si è passati a una serie abbastanza intensa di situazioni tattiche e poi partite a tema. Non vi hanno preso parte Sampirisi, che ha continuato a svolgere un lavoro differenziato, e Oyono ancora sottoposto al ciclo di terapie per superare il problema al piede destro. Oggi è in programma la penultima seduta che si svolgerà nel pomeriggio. Per quanto riguarda la formazione iniziale con la quale i canarini affronteranno i lupi rossoblu, di certo ci sarà Caso che sta impegnandosi al massimo per giocare contro la sua ex squadra, mentre per Sampirisi prevalerebbe al momento la decisione di non accelerare i tempi del recupero. I dubbi di Grosso? Sicuramente la maglia della prima punta con solito ballottaggio tra Moro e Mulattieri. Poi qualche altro non mancherà a impegnare il tecnico per decidere le scelte migliori.