Rifinitura importante per Fabio Grosso che dovrà valutare nel corso della seduta di stamane le condizioni dei quattro canarini che hanno accusato problemi non gravi e di varia natura nella seduta di lunedì scorso. Stiamo parlando di Boloca, Ravanelli, Lulic e Insigne. Il tecnico dei canarini dovrà decidere, dopo essersi consultato con il responsabile dello staff medico dott. Andrea D'Alessandro, chi convocare per la trasferta di domani a Venezia. Le notizie giunte dalla "Città dello Sport", dove la squadra ha svolto la penultima seduta di preparazione alla partita, sono positive. Grosso con il suo staff hanno impegnato i canarini con un lavoro squisitamente tattico concluso con una serie di partite a tema. Boloca e Ravanelli parzialmente in gruppo mentre Lulic e Insigne hanno svolto un lavoro differenziato. Terapie per Oyono.

In altre parole anche sul rettangolo di gioco dello stadio "Penzo" il Frosinone scenderà in campo con una formazione sicuramente competitiva e con una panchina che non dovrebbe essere corta come si temeva. Da parte sua Fabio Grosso, oltre a contare inizialmente sulla stessa formazione che ha battuto la Spal, può anche cambiarla in qualche ruolo e al di là del recupero o meno dei canarini che si sono allenati di meno per i problemi accusati. E alludiamo a Marcus Rohden che non solo è entrato nella fase finale della gara con la Spal ma ha anche avuto la possibilità di prendere parte alle sedute di preparazione al prossimo impegnativo incontro con i neroverdi.

Il tecnico lo ha ormai schierato nel ruolo di esterno di destra del tridente offensivo che svolge con risultati apprezzabili. Anche perché spesso si accentra per aiutare la squadra nella fase difensiva, non disdegnando di puntare a rete quando si presenta l'occasione anche negli inserimenti da mezzala. Finora lo svedese ha fatto registrare cinque presenze di cui quattro nello schieramento iniziale. Iniziando da Modena, dove ha anche messo a segno il gol partita, per continuare con il Brescia, il Benevento e il Como prima di restare a riposo forzato per l'infortunio accusato durante la fase del riscaldamento della gara di Cittadella. Tornato in condizioni rassicuranti, Rohden è pronto per essere di nuovo nello schieramento iniziale.

Ipotesi di formazione
Qualche indicazione potrebbe venire fuori dalla conferenza stampa della vigilia di Fabio Grosso. Comunque ci sono molte possibilità che il tecnico confermi la formazione di sabato scorso, magari dando una maglia anche a Rohden. Insomma il Frosinone potrebbe schierarsi contro il Venezia con Turati in porta e con la difesa a quattro formata da Sampirisi, Lucioni, Szyminski, Cotali; a centrocampo Garritano, Mazzitelli, Kone; in avanti Rohden, Moro, Caso. Con la variante di Boloca, se in perfette condizioni fisiche, come mezzala e avanzamento di Garritano come esterno a destra. In panchina, in questo caso, finirebbe anche Rohden.