Dopo aver portato a casa dalla trasferta di Parma soltanto la prestazione, Fabio Grosso sta continuando a preparare la squadra in vista della partita di sabato pomeriggio allo "Stirpe" contro la Spal. Anche ieri i canarini hanno sostenuto una seduta pomeridiana e la nota più importante riguarda Rohden che è rientrato in gruppo. Per il resto la squadra è stata impegnata nel lavoro tecnico e in una serie di esercitazioni tattiche. Terpaie per Oyono.

Nonostante l'assenza forzata del giovane difensore e dello squalificato Boloca, per la sfida di dopodomani il tecnico può contare su una rosa di giocatori che gli permetterà di valutare un ventaglio di soluzioni per presentare sul terreno di gioco una formazione in grado di continuare la serie positiva degli incontri casalinghi che, finora, ha permesso di mettere insieme con prestazioni sicuramente valide quel tesoretto di punti che mantiene la squadra nella zona alta della classifica. Se la rosa ben fornita in ogni reparto non presenta mai un problema per il tecnico, ciò nonostante anche contro gli estensi mister Grosso sarà chiamato ad effettuare delle scelte sicuramente impegnative anche perché gli ultimi arrivati hanno avuto la possibilità di mettere più minutaggio nelle gambe in partita e negli allenamenti.

A questo punto bisognerà vedere quali saranno le decisioni del tecnico per quanto riguarda la gerarchia dei valori nei vari ruoli dopo il mercato estivo, anche perché potrebbero essere diverse da quella esistente. Ci si dirà che in campo ci va sempre chi garantisce una forma e una tenuta migliori ed è anche giusto che sia così. È anche vero, però, che una scala di valori c'è sempre. Tutto questo per dire che c'è una certa aspettativa per vedere quali saranno le scelte di Grosso quando deciderà la formazione da opporre inizialmente alla Spal. Anche su questo si obietterà che sono importanti gli undici che formano lo schieramento iniziale, ma altrettanto importanti saranno chi entrerà nel corso della partita. Importanti anche per il numero dei cambi. Insomma contro la Spal potrebbero esserci novità in difesa e alludiamo a Szyminski e a Cotali che, per i motivi addotti da Grosso, hanno fatto largo rispettivamente a Ravanelli e a Frabotta.

Come pure per la punta centrale, anche se ci sembra che al momento Moro sia in vantaggio su Mulattieri. Per non essere, comunque, fraintesi diciamo che anche nel Calcio la concorrenza fa sempre bene perché alimenta solo l'impegno per fare meglio. Per quanto riguarda, poi, la formazione qualche novità ci sarà centrocampo dove, come detto, mancherà lo squalificato Boloca. In regia ci sarà Mazzitelli, mentre biosgnerà capire chi sarà la seconda mezzala oltre a Kone. Lulic? In questo caso verrebbe confermato il tridente offensivo con Garritano, Moro e Caso. Se invece toccherà all'ex Chievo o arretrare sulla linea dei centrocampisti, allora in avanti sulla destra dovrebbe toccare a Ciervo o Insigne se non addirittura al rientrante Rohden.