Erano due i primi sogni di Daniel Boloca dopo gli anni trascorsi nelle giovanili della Juventus, la breve avventura in Slovacchia e il ritorno in Italia per giocare in Serie D con le maglie di Romanese, Pro Sesto, Francavilla e Fossano. Gli stessi di ogni giovane che inizia la carriera quando le certezze sono ancora lontane e i sogni, invece, alla portata di tutti. Di riuscire, cioè, a giocare tra i professionisti e, quello ancora più ambizioso, di indossare la maglia della nazionale. Ebbene, a distanza di anni, non molti per la verità, per il classe ‘98 con cittadinanza rumena, quei due sogni si sono avverati nel Frosinone. Soprattutto grazie ad Angelozzi che lo aveva scovato nel Fossano e che lo aveva fatto diventare per qualche mese "aquila" nello Spezia.

Dopo la separazione di Angelozzi dal sodalizio bianconero, Daniel Boloca ha trovato nel direttore dell'Area tecnica giallazzurra il dirigente che gli ha comunque permesso di tornare a sognare aprendogli le porte della Serie B con il Frosinone. Così il 9 novembre 2020 quel giovane di Chieri, che sognava di giocare nel Calcio "pro", è diventato canarino. E lo sarà fino al 30 giugno 2025. Tredici partite nel primo campionato con Alessandro Nesta in panchina nel ruolo di mezzala, trentasei nel secondo con Fabio Grosso e sei presenze in quello in corso su altrettante gare fin disputate dai ciociati.

Con la cessione di Matteo Ricci, Boloca ha cambiato posizione in campo per diventare il play del centrocampo di sicuro affidamento. Un centrale, forse non molto dinamico, ma sicuramente dotato fisicamente e in possesso di una tecnica importante, abituato a giocare con la testa alta, qualità che hanno attirato l'attenzione degli addetti ai lavori ed anche del tecnico della nazionale rumena che lo ha convocato per le prossime gare. Ed ecco avverato anche il sogno più importante. Daniel Boloca ne ha parlato anche nelle dichiarazioni dopo la vittoriosa partita con il Palermo disputata da protagonista.

«Per me - ha dichiarato - è il sogno che ho cullato soprattutto con la maglia del Frosinone sulle spalle. Non sono cose che capitano tutti i giorni. Sono felicissimo sia per me e sia che per i miei genitori. La settimana la dedicherò anima e corpo alla nazionale e, dopo essere rientrato in sede, subito testa alla prossima con il Parma».
La nazionale della Romania sarà impegnata domani in Finlandia e lunedì prossimo in casa affrontera la Bosnia.

Dal campo
Intanto mentre Boloca è impegnato con la nazionale, così come Moro e Turati lo sono con l'Under 21 azzurra, il resto della squadra prosegue la preparazione alla trasferta in programma il 1° ottobre a Parma. Ieri i canarini hanno svolto una doppia seduta di allenamento. Al mattino lavoro atletico e nel pomeriggio situazioni tattiche e partitella finale. Sempre out i soliti Oyono e Rohden.

Contro l'Ascoli di venerdì sera
Nel frattempo la Lega di Serie B ha comunicato gli orari delle giornate che vanno dal 22 ottobre al 27 novembre. Il 22 appunto, Frosinone – Bari si giocherà alle 14. Sabato 29, Cosenza – Frosinone alle 15. Sabato 5 novembre Frosinone – Perugia alle 16.15. Venerdì 11 Ascoli – Frosinone alle 20.30 e domenica 27 Frosinone – Cagliari alle 15.