Tra quattro giorni Frosinone e Palermo scenderanno in campo per tornare a essere di nuovo avversari dopo tre anni e nove mesi dall'ultima sfida che al Frosinone valse la riconquista della Serie A e al Palermo il tentativo, andato a vuoto, di rovesciare il verdetto del campo che aveva assegnato ai canarini il successo dopo aver dominato in lungo e in largo la partita. Con il passare delle ore e l'avvicinarsi dell'incontro cresce l'attesa per vedere schierate di fronte le due formazioni allenate da Grosso e da Corini e divise da due punti. Canarini a quota nove, grazie alle tre vittorie conquistate nelle gare di Modena, con il Brescia e il Como, e rosanero, che in casa hanno giocato una partita in più, sette.

Nel capoluogo ciociaro è corsa al biglietto con moltissimi tifosi che varcheranno i cancelli di ingresso allo stadio "Benito Stirpe" per la prima volta dall'inizio del campionato. Insomma il Palermo, oltre ad evidenziare proprio contro il Genoa le sue qualità tecniche e agonistiche, ha anche risvegliato il senso di appartenenza in quei tifosi che hanno deciso di essere sugli spalti per assistere a un pomeriggio da leoni. Insomma lo stadio di Viale Olimpia tornerà, grazie ai siciliani ad assumere una cornice di pubblico degna dell'incontro al di là della posta in palio sicuramente molto importante. Anche perché il settore degli ospiti avrà sicuramente un numero di supporter rosanero molto alto.

Dal campo
Il gruppo squadra ha sostenuto ieri mattina la seconda seduta di preparazione alla gara sul campo di Ferentino. Diciamo subito che Kone ha ancora lavorato solo parzialmente in gruppo e, quindi, slitta a questo pomeriggio l'attesa per sapere se il centrocampista avrà svolto l'intera seduta con i compagni di squadra. A riposo forzato Rohden a causa della eventuale lesione al muscolo vasto mediale destro. Il problema che ha accusato nel corso del riscaldamento, che ha preceduto l'inizio della gara di Cittadella, non sarebbe stato ancora valutato con gli accertamenti strumentali. Comunque il giocatore salterà la gara con il Palermo ma resta solo l'incertezza attuale circa i tempi di recupero.

La seduta è stata affrontata da tutti gli altri canarini della rosa a disposizione di Grosso, fatta eccezione per Oyono sottoposto alle terapie del caso, e prevedeva una serie di esercitazioni tecniche in aggiunta al consueto lavoro tattico per preparare al meglio il tipo di partita che Lucioni e compagni dovranno disputare. Considerando che ci sono buone possibilità di recupero di Kone, per il tecnico dei canarini resta la sostituzione di Rohden nel ruolo di esterno destro del tridente offensivo. Il posto se lo giocheranno con tutta probabilità Ciervo e Insigne. Per il resto altre novità non dovrebbero esserci anche se tra Mulattieri e Moro bisognerà attendere la scelta di Grosso. Per Mazzitelli potrebbe anche esserci il debutto in maglia giallazzurra ma come subentrante. Nel pomeriggio, infine, canarini di nuovo in campo per la terza seduta.