Per Milos Bocic, attaccante di ventidue anni nato in Serbia ma cresciuto anche dal punto di vista calcistico in Italia, è arrivato la nota ufficiale del Frosinone. Nella tarda mattinata di ieri, infatti, il club di viale Olimpia ha comunicato di avere raggiunto l'accordo con la società sportiva Delfino Pescara 1936 per l'acquisizione delle prestazioni sportive del calciatore: l'attaccante classe 2000 arriva in prestito con diritto di opzione. Il giocatore ha anche partecipato alla seduta di allenamento che ieri pomeriggio Fabio Grosso ha fatto svolgere sull'erba del "Benito Stirpe".

Più che una punta centrale, come spesso è stata schierato anche dal Pescara, il neo canarino preferisce giocare nel ruolo di esterno dove riesce ad evidenziare con maggiore profitto le sue caratteristiche tecniche. Dopo cinque stagioni agonistiche trascorse soprattutto nella formazione Primavera dell'Udinese, è finito al Pescara dove, in due campionati di B, ha fatto registrare ventuno presenze. Ha indossato, comunque, anche la casacca della Pro Sesto e della Pistoiese per tornare a respirare l'aria della B con il Frosinone. Anzi in tre partite è stato avversario dei canarini di Alessandro Nesta e in due è sceso anche in campo.

E' successo nella gara del ritorno disputata a Pescara il 17 luglio 2020 e conclusa 1-1 con gol di Memushaj e Novakovich con Bocic che è stato in campo 34 minuti dopo aver rilevato Pucciarelli. Nella gara del girone di andata del campionato successivo vinta in trasferta da Frosinone con il risultato di 2-0 con reti di Ciano e Novakovich, è stato in campo come prima punta, rilevato al 12' della ripresa da Busellato. In panchina, invece, è rimasto nella gara dello "Stirpe" vinta dai canarini sempre 2-0 con reti di Maiello e Dionisi. Ieri intanto la squadra, come anticipato, si è allenata a Frosinone e concluderà stamane la preparazione alla gara di Monza con la seduta di rifinitura. Non ci saranno per fortuna defezioni, con Grosso che dopo l'allenamento odierno renderà noto l'elenco dei convocati per la trasferta in Brianza.

Rinforzi per la Primavera
Il direttore Guido Angelozzi nel corso della conferenza stampa di giovedì ha anche parlato della formazione allenata da Giorgio Gorgone. «Stiamo lavorando- ha precisato - per un campionato importante. Andiamo a combattere contro le migliori società di "A". E' un campionato molto difficile, Frara e Gorgone sono bravissimi. Non dimenticate che il Parma, che abbiamo battuto in finale, ha speso 7/8 milioni di euro. Noi facciamo prevalere le idee. L'obiettivo è la salvezza ma ci stiamo attrezzando con validi giovani». Questi comunque i rinforzi posti finora a disposizione del tecnico: il portiere Salvatore Di Chiara (2004) dalla Under 18 del Milan; la punta centrale Simone Condello (2004) in prestito dalla Juventus e nella scorsa stagione all'Under 18 rossonera con 7 gol in 29 presenze; l'esterno/trequartista Luca Gozzo (2004) in prestito dal Crotone; l'esterno destro d'attacco tunisino Ayoub Afi (2003 fuori quota) che nel campionato Primavera 2 ha messo a segno 9 reti con lo Spezia.

Calcio femminile
Ormai è ufficiale, dopo la dichiarazione del direttore Guido Angelozzi. Per la prossima stagione agonistica il Frosinone Calcio parteciperà al campionato nazionale femminile di Serie C con una propria formazione che ha conquistato ottimi risultati nel campionato di Eccellenza 2021/2022. E' un altro traguardo che è stato raggiunto dal sodalizio del presidente Maurizio Stirpe che in più ooccasioni ha dichiarato di puntare anche sulla crescita del movimento femminile giallazzurro sul quale Alessandro Frata sta ponendo le migliori attenzioni. Sarà Sara Recchia la responsabile del settore e Alfio Serafico il responsabile tecnico. Confermato il tecnico Fabio Crecco che molto bene ha lavorato con la squadra mentre Francesco Foglietta sarà il responsabile del settore giovanile. La squadra affronterà gli impegni di campionato sul campo della "Città dello Sport" di Ferentino.