Anche l'amichevole con l'Alatri ha interrotto, seppure soltanto per un giorno, il lavoro dei canarini nel ritiro di Fiuggi. Quindi seconda consecutiva domenica di riposo e ripresa della preparazione oggi sempre sul campo di località "Capo i Prati". La novità sarà rappresentata dal volto nuovo dell'ultimo arrivato alla corte di Fabio Grosso. Alludiamo, ovviamente, a Giuseppe Caso giunto a potenziare la fase offensiva della formazione giallazzurra dopo la cessione di Andrija Novakovich al Venezia.

Dunque di nuovo in campo per l'inizio della terza settimana di allenamenti, importante perché bisognerà preparare anche il primo vero e attendibile galoppo sulla palla contro un avversario di pari categoria quale è il Bari di mister Michele Mignani. Per questo, comunque, un punto fermo le due amichevoli lo hanno fornito al tecnico al di là della inconsistenza tecnica dell'avversario di turno. E sta nella formazione iniziale che Fabio Grosso ha deciso sia nella gara contro la rappresentativa di Fiuggi e sia in quella contro l'Alatri.

Stessi uomini per un'ora in campo con la sola eccezione di Canotto che, contro l'Alatri, ha giocato al posto di Manzari. Con il giovane Kalifa Kujabi a centrocampo in entrambe le gare insieme a Rohden e Boloca a completare il reparto. Sul centrocampista gambiano di 22 anni massima fiducia avendo con tutta probabilità confermato nel corso del ritiro le ottime qualità che gli erano state attribuite prima che diventasse canarino. Semmai tarda ad arrivare il riconoscimento della cittadinanza italiana.

Tutto questo per dire che Fabio Grosso una bozza di formazione l'ha già in testa, ovviamente con i canarini che attualmente ha a disposizione. Aggiungendo che al posto di Kalaj ci sarà Szyminski che ha recuperato dal problema accusato nei giorni scorsi. Tanto è vero che, degli undici canarini iniziali in campo fino al 15' della ripresa, Kalaj ha giocato fino al termine del primo tempo per fare posto al polacco.

E che Kalifa Kujabi dovrà diventare cittadino italiano per indossare la maglia del Frosinone. Comunque l'attuale formazione di Fabio Grosso è la seguente: Turati, Oyono, Szyminski, Lucioni, Cotali; Rohden, Boloca, Kujabi; Ciano, Moro, Canotto. Allo stesso tempo, però, non va dimenticato che ad oggi l'allenatore del Frosinone non ha ancora potuto mandare in campo Garritano, un titolare inamovibili, in quanto l'ex Chievo è alle prese con qualche piccolo problema fisico.

Rosa da completare
Tempo ancora c'è per definire la rosa in tutti i suoi ruoli anche ricordando le parole del presidente Stirpe che aveva fissato per la prima gara di Coppa Italia una campagna di potenziamento realizzata all'ottanta per cento. Di lavoro il direttore Guido Angelozzi ne ha già concluso avvalendosi della preziosa collaborazione del suo staff. Mentre era intento a dare una sistemata al discorso riguardante le cessioni, il responsabile dell'Area tecnica giallazzurra ha trovato anche le occasioni propizie per chiudere alcune operazioni in entrata. Finora sono state sei, oltre al giovane Kalifa Kujabi, a fronte delle dodici concluse in uscita. Per la precisione si tratta del portiere Turati, dei difensori Lucioni e Monterisi, degli attaccanti Moro e Ciervo nonché dell'esterno offensivo Giuseppe Caso, arrivato per bilanciare, come detto, la partenza di Novakovich ma anche per assicurare ricambio nel ruolo di sinistra del tridente offensivo. Insomma numeri per ruoli rispettati in pieno, ad accezione dei difensori previsti che, secondo il direttore Angelozzi, dovevano essere tre/quattro. Attualmente Fabio Grosso ha a disposizione nei due ruoli esterni Oyono a destra e Cotali a sinistra e quindi la necessità di poter contare su altre due pedine c'è e sicuramente il direttore Angelozzi sta anche provando a porle a disposizione del tecnico. Se siano due terzini o un terzino e un centrale il discorso non cambia in considerazione del fatto che Ilario Moterisi può coprire anche il ruolo di difensore esterno. Comunque il mercato può sempre riservare sorprese. E' chiaro che a centrocampo c'è stata una partenza ed è quella di Matteo Ricci. Sarà rimpiazzata con un giocatore dallo stesso profilo del canarino ceduto o a centrocampo il Frosinone può fare bene con le pedine che ha? 
Infine discorso chiuso in avanti con la cessione di Novakovich e con l'arrivo di Giuseppe Caso? O ci saranno altre partenze, e alludiamo a uno tra Parzyszek o Ciano, e possibili altri arrivi?