Primo venerdì di luglio importante per due motivi: non solo si apre stamane la finestra estiva del calciomercato, ma nel pomeriggio ci sarà anche il ritrovo per i canarini che, nei giorni scorsi e a gruppi, si sono sottoposti alle rituali visite mediche presso il "Gemelli" di Roma. Toccherà ancora a Grosso fare l'appello e solo dopo conosceremo da chi sarà composto il gruppo che da sabato comincerà a sudare sul rettangolo di gioco dell'impianto di "Capo I Prati" di Fiuggi. Insomma sta per iniziare anche per la squadra giallazzura una nuova avventura, la dodicesima per la precisione in B.

Fatta questa premessa, c'è da precisare che Ciano e compagni alle 19 odierne si ritroveranno all'interno dell'Hotel Fontana Olente di Ferentino. Alle ore 14 di domani, quindi, la comitiva giallazzurra si trasferirà a Fiuggi per dare inizio al ritiro che si concluderà il 28 luglio. Solo domani pomeriggio, dunque, potremo conoscere i nomi dei canarini che il tecnico porterà nella città termale per prepararli ad affrontare nel migliore modo possibile un campionato che, anche secondo il presidente Stirpe, sarà tra i più difficili da disputare per i valori tecnici e agonistici di alto livello di molte formazioni.

Nelle file dei giallazzurri non ci saranno più Federico Gatti, Alessio Zerbin, Francesco Zampano e Federico Ravaglia. Non ci saranno nemmeno Victor De Lucia, Karlo Bozic e Milan Kremenovic, quest'ultimo dato in prestito temporaneo ai bulgari del NPA Hebar Pazardzhik e forse nemmeno Matteo Ricci, ormai più vicino ad Pirlo che a Grosso. Ci sarà però anche la folta schiera dei rientrati in sede per fine prestito capeggiata da Pazyszek, Gori e Iemmello. Un gruppo di canarini che il direttore Angelozzi dovrà presto sfoltire. A cominciare dal giovane Vitalucci che continua ad avere alcune richieste. Comunque non tutti faranno parte del ritiro di Fiuggi ma, con tutta probabilità, qualcuno resterà ad allenarsi alla "Città dello Sport" di Ferentino in attesa di una adeguata sistemazione. Non mancheranno le facce nuove.

A cominciare da Fabio Lucioni, il forte centrale difensivo arrivato da Lecce, per continuare con i tre giocatori presi dal Sassuolo e cioè il portiere Stefano Turati, il centravanti Luca Moro e l'attaccante esterno Riccardo Ciervo. Per finire con il giovane centrale difensivo di proprietà del Lecce, Ilario Monterisi e del centrocampista della Torres, Kalifa Kujabi (entrambi 2001).

Il mercato
Due le trattative che dovrebbero essere in dirittura di arrivo. Sono quelle che riguardano in uscita Matteo Ricci che potrebbe rispondere sì alla chiamata di Andrea Pirlo, neo allenatore della squadra turca del Karagumruk. Mentre in entrata si fa il nome di Christian Capone (‘99), attaccante esterno di proprietà dell'Atalanta. Nel campionato scorso 17 partite con la Ternana con un gol, dopo avere indossato le maglie del Pescara e del Perugia. Niente di nuovo per Mocini. Stirpe sulla punta del Benevento: «Una bella operazione. Ma per quel ruolo abbiamo Moro, Novakovich, Ciano, Iemmello e Parzyszek. Prima di eventuali entrate bisognerà quindi cedere».