Chiuso in via definitiva il discorso riguardante Francesco Zampano ufficialmente in laguna dopo il contratto triennale che ha firmato nella giornata di mercoledì con il Venezia, il responsabile dell'area tecnica del Frosinone, Guido Angelozzi continua la sua attività sotto traccia che richiederà un supplemento di impegno, considerato che ormai siamo prossimi all'inizio della nuova stagione che coincide con l'apertura della finestra estiva del calciomercato. Quando bisognerà sviluppare e concludere il lavoro che si è svolto nei giorni precedenti per coprire i vuoti lasciati in particolare dalle partenze di Federico Gatti, Alessio Zerbin e, appunto, Francesco Zampano.

Oltre al portiere titolare Ravaglia e, più in generale, per riuscire a puntellare la rosa nei ruoli che hanno bisogno di essere potenziati. In questa stessa pagina abbozziamo una sorta di undici ideale facendo chiaramente affidamento sui calciatori che sono sotto contratto con il club di Viale Olimpia almeno fino al 30 giugno 2023 e, che, ovviamente sarà definito dal direttore Angelozzi che per gli acquisti si muoverà entro il perimetro della lista di giocatori nuovi che cercherà di porre a disposizione di Fabio Grosso che, nel cassetto degli elogi, ha aggiunto anche quelli da parte del responsabile dell'Area tecnica giallazzurra. La lista degli arrivi è ormai nota e prevede l'acquisto di un portiere che, secondo le parole dette dal direttore Angelozzi, potrebbe essere anche Ravaglia, tre o quattro difensori, un centravanti e un attaccante esterno.

Sei o sette neo canarini, dunque, metà dei quali necessari per sostituire quelli che hanno cambiato casacca. Lo schieramento con i giocatori che, come detto, sono sottocontratto è aperto da Minelli tra i pali, quindi la difesa a quattro con gli esterni Oyono a destra e Cotali a sinistra nonchè con i due centrali Kalaj e Szyminski. Per quanto riguarda il centrocampo la lista degli arrivi non ne prevede alcuno, anche se ad ogni possibile cessione farà riscontro una entrata. Restando sul reparto di centrocampo massima fiducia da parte del direttore Angelozzi in Boloca, Ricci e Garritano e negli altri attuali centrocampisti. L'attacco, infine, sarà potenziato dall'acquisto di un centravanti e di un esterno per sostituire Zerbin.

Attualmente il Frosinone potrebbe schierare sugli esterni Canotto e Ciano con Novakovich punta centrale. Va da sé che i restanti due o tre arrivi dovrebbero andare a rafforzare quei ruoli che il tecnico riterrà necessario rendere più competitivi. Noi abbiamo indicato soltanto undici possibili titolari, ma sotto contratto il Frosinone ha molte altre valide pedine. Iniziando dai portieri per continuare con gli altri ruoli e reparti, attualmente sono sotto contratto gli estremi difensori De Lucia e Vettorel; i difensori Klitten, Koblar, Bevilacqua e Kremenovic; i centrocampisti Rohden, Lulic, Tribuzzi, Bozic, Manzari, Haoudi e Gori; gli attaccanti Iemmello, Parzyszek e quei giovani della Primavera che saranno promossi anche per gli altri ruoli.

Elenco di giocatori che sarà sicuramente sfoltito con i prestiti. Comunque una prima valutazione sui giovani Guido Angelozzi l'ha già avanzata nel corso dell'ultima recente conferenza stampa quando ha precisato che «ai giovai va dato del tempo per maturare. Se guardiamo Boloca o Zerbin, entrambi hanno avuto in quest'ultimo campionato un bel percorso. Ma perchè hanno già giocato nelle categorie inferiori. Penso però che Oyono, Kalaj e Haoudi sono in prospettiva ragazzi interessanti».l