Un interessante allenamento sulla palla ha concluso la prima settimana di lavoro dei canarini di Fabio Grosso. Il tecnico ha dato spazio a tutti i titolari disponibili nel corso delle due partite di altrettanti tempi ciascuna della durata di venticinque minuti. Avversaria ieri mattina sul campo della "Città dello Sport" di Ferentino la formazione della Primavera 2 che, insieme alla Lazio, comanda la classifica del girone B. I ragazzi di Giorgio Gorgone si sono rivelati un buon banco di prova per Gatti e compagni che sono andati otto volte in gol al termine delle due partite, ma che hanno dovuto subire anche due reti da parte della formazione dei giovani leoni. Per Fabio Grosso le indicazioni non sono mancate, prima fra tutte la buona condizione di tutti i canarini che avranno ancora cinque sedute a disposizione, ad iniziare da domani, per affrontare al meglio la trasferta di sabato prossimi a Cosenza. Ma veniamo alle due partite in famiglia che hanno avuto inizio dopo la fase del riscaldamento e dopo un proficuo lavoro tattico. Premettendo che tutti e tre i portieri si sono alternati nel corso delle due gare, Fabio Grosso nella prima ha opposto ai titolari della Primavera, Casasola, Gatti, Cotali e Zampano in difesa; Rohden, Ricci e Boloca a centrocampo e il tridente d'attacco formato da Canotto, Ciano e Garritano con Zerbin e Charpentier che si sono alternati con Canotto e Ciano. Nel corso dei primi due tempi di gioco, quattro sono state le reti messe a segno dai canarini con la formazione di Gorgone che, come detto, è andata due volte a segno. Nella seconda partitella, sempre della durata di cinquanta minuti, Grosso ha cambiato formazione: in difesa hanno giocato Tribuzzi e Klitten come esterni con Gori e Koblar centrali; Haoudi, Maiello e Lulic hanno giostrato a centrocampo e in avanti Novakovich è stata la punta centrale con Manzari a destra e Cicerelli a sinistra. Quattro le reti realizzate dalla prima squadra che non ha subìto gol da parte dell'undici che Gorgone ha mandato in campo, ovviamente, dopo aver effettuato numerosi cambi. Come si può vedere Fabio Grosso ha dato spazio a tutti i titolari a sua disposizione con la eccezione di Satariano, impegnato con la nazionale di Malta, degli infortunati Brighenti e Kremenovic oltre a Szymiski che, con tutta probabilità, ha osservato un riposo precauzionale. Al suo posto nelle due formazioni hanno giocato Cotali e Koblar, schierato al fianco di Gori, spostato sulla linea dei difensori. Comunque, anche se si tratta di due galoppi in famiglia, la situazione tattica che balza evidente riguarda Matteo Ricci e Raffaele Maiello. I due play non hanno giocato insieme ma il primo è stato il centrocampista centrale nella prima gara, mentre Maiello ha coperto lo stesso ruolo nella seconda. Oggi i canarini osserveranno un giorno di riposo per riprendere la preparazione domani e concluderla con la seduta di rifinitura di venerdì mattina. Prima della partenza alla volta della Calabria.