FROSINONE (4-4-2): Ravaglia; Zampano, Gatti, Szyminski, Cotali (26' st Casasola); Garritano, Boloca (15' st Canotto), Ricci (41' st Manzari), Zerbin (26' st Lulic); Ciano, Novakovich (15' st Rohden). A disposizione: De Lucia, Minelli, Gori, Haoudi, Cicerelli, Tribuzzi, Satariano Allenatore: Grosso.

CITTADELLA (4-3-2-1): Kastrati; Cassandro (17' st Frare), Perticone, Adorni, Benedetti; Vita (17' st Mazzocco), Danzi, Branca; Antonucci, Baldini (20' st Tounkara); Okwonkwo. A disposizione: Maniero, Cuppone, D'Urso, Beretta, Donnarumma, Ciriello, Tavedrnelli, Pavan, Mastrantonio. Allenatore: Gorini.
Arbitro:  Meraviglia di Pistoia; assistenti   Nuzzi di Valdarno e  Maccadino di Mazara del Vallo

Reti: 9' pt Okwonkwo.

Note: spettatori: Spettatori totali 5.509, di cui biglietti ospiti 20;   ammoniti:15' pt Adorni, 29' pt Vita, 30' pt Okwonkwo, 31' pt Cassandro, 27' st Benedetti, 40' st Gatti, 48' st Mazzocco; espulso: Gorini (allenatore del Cittadella); recuperi: 0' pt; 5' st.

Al quarto tentativo stagionale nel proprio stadio non solo non arriva la tanto sperata vittoria, ma il Frosinone incappa in un brusco stop, battuto dal Cittadella di misura con una rete di Okwonkwo a inizio ripresa. L'attaccante dei veneti si era divorato due occasioni a fine primo tempo e altrettante per raddoppiare alla fine. Un Frosinone che era partito forte, una furia nei primi 15', una volta assestatosi l'avversario ha cominciato prima a riempire la mediana e poi a lavorare bene sugli esterni dove Zerbin  e Zampano sono stati ben arginati. E' mancato l'uno-due tra gli attaccanti Ciano e Novakovich, spesso troppo lontani tra di loro. L'americano ha avuto la migliore occasione del match sul destro ma ha strozzato troppo la palla. Nella ripresa poteva segnare Garritano ma Kastrati ha intuito bene.