Con la seduta di stamane il Frosinone conclude la preparazione all'importante e difficile incontro di domani in casa della Reggina. Di fronte due formazioni che si affrontano con gli stessi punti in classifica e con lo stesso percorso fatto di due vittorie e di tre pareggi. Squadre perciò imbattute che hanno finora come pecularietà principale la Reggina di aver fatto meglio in casa con sette punti su nove e il Frosinone di aver conquistato il massimo in trasferta con sei punti su sei. Tutti presupposti per assistere domani pomeriggio a una sfida dagli alti contenuti tecnici e agonistici. Quindi per i canarini vigilia importante per mettere a punto la condizione migliore ma anche per gestire al meglio il clima che ogni squadra vive nelle ore che precedono gli incontri. Grosso non ha avuto molto tempo per preparare la partita ma meno ne ha avuto il tecnico della Reggina che ha giocato a Pordenone martedì scorso e cioè il giorno successivo. Ieri pomeriggio la squadra è tornata a lavorare sul campo della "Città dello Sport" nel corso di una seduta squisitamente di ordine tattico, conclusa dal solito galoppo sulla palla. In quattro hanno svolto lavoro differenziato e si tratta di Maiello, Charpentier, Canotto e Haoudi. Stamane in programma la rifinitura e, quindi, partenza alla volta di Reggio Calabria.

Ipotesi di formazione - Con tutta probabilità Maiello e Charpentier non partiranno alla volta della Calabria. Il primo ancora non è completamente guarito dal colpo ricevuto nel corso della partita di Vicenza mentre il secondo ha accusato un problema al flessore destro. La situazione che, comunque, Grosso valuterà fino a poco prima dell'inizio gara riguarda Luigi Canotto che non sarebbe nelle condizioni ideali per affrontare una gara importante qual'è quella contro la formazione amaranto. L'ex Chievo ha accusato affaticamento alla coscia ma avrebbe fatto capire a chiare note che vorrebbe prendere parte all'incontro. Vedremo quale sarà la decisione del tecnico. Nel caso che Canotto dovesse andare in panchina, Tribuzzi dovrebbe prenderne il posto dal momento che è il suo naturale sostituto. A meno che il tecnico non abbia maturato l'idea di portare dentro di nuovo Zerbin a sinistra, nel qual caso a destra potrebbe giocare Garritano. Per il resto difesa intoccabile finchè i titolari che hanno finora giocato avranno le energie per offrire prestazioni convincenti. Compreso il giovane portiere Ravaglia che ha la fiducia della società e del tecnico. Gli errori per chi gioca sono sempre dietro l'angolo e quello capitato all'ex Bologna si spera rientri nell'ambito dell'episodio sfortunato. Anche perchè non bisogna dimenticare, come ha fatto rilevare Grosso nel post partita di lunedì sera, che Ravaglia «ci ha dato una grossa mano quando siamo stati in difficoltà in alcune gare».
Il riferimento è soprattutto alla gara di Vicenza vinta anche per merito del portiere. Per il resto, Matteo Ricci dovrà fare gli straordinari come pure gli altri due centrocampisti Rohden e Boloca.

I PRECEDENTI TRA LE DUE SQUADRE

Sono quattordici le partite che hanno visto di fronte in campionato il Frosinone e la Reggina. Per la precisione due in Serie C, quattro in C/2, due in C1 e sei in Serie B. Il bilancio è nettamente a favore del club granata che si sono imposto sette volte mentre tre soltanto i successi del club di Viale Olimpia. Le sette vittorie della Reggina sono state tutte di misura. Per i canarini il successo più largo è stato quello conquistato in trasferta per 4 a 0 nell'ultimo turno del campionato scorso. Altro dato che importante è quello relativo ai calci di rigore. Quattro partite, concluse con il successo dei granata, sono state decise da altrettanti penalty. Nella gara del 23 febbraio 1975 è risultata decisiva la rete di Tivelli al 89'. In quella del 15 aprile 1984, vinta dalla Reggina 1 a 0, rete decisiva di Saviano al 22' della ripresa sempre su rigore. Nella partita del Comunale del 20 ottobre 1985, vinta dagli ospiti 2 a 1, gol decisivo di Perfetto al 90'. Nella gara del 28 febbraio 1988, giocata a Reggio Calabria e finita 1 a 1, la formazione locale è riuscita a pareggiare dal dischetto al 88' di gioco con Armenise dopo che Berardi aveva portato in vantaggio i canarini. Il Frosinone è riuscito a conquistare l'intera posta in palio al settimo tentativo nel campionato di serie C1 1987/1988 e l'incontro si è giocato il 18 ottobre. I canarini si sono imposti 2 a 1 grazie alle reti di Malaman e Berardi, Per gli avversari in gol Onorato. La seconda vittoria è stata conquistata dai canarini nel campionato di serie B 2009/2010, sesta giornata del girone di andata con il risultato di 2 a 0. In gol Tavares e Basha. Della terza abbiamo detto. Per quanto riguarda, infine, la Coppa Italia la vittoria è andata alla formazione amaranto che si è imposta con il risultato di 4 a 2 dopo i tempi supplementari. Al noventesimo la partita si era chiusa sul 2 a 2. I gol: per il Frosinone due reti di Basso; per la Reggina due gol Sy e nei supplementari Castiglia e Adiyiah.

NUMERI E CURIOSITA'

Reggina – Frosinone (sabato 25 settembre, ore 16.15)

7 precedenti ufficiali a Reggio Calabria fra le due squadre: a bilancio 5 successi amaranto, 1 pareggio ed 1 vittoria ciociara.

200 in Serie B per Karim Laribi, che ha esordito il 27 agosto 2011 in Sassuolo-Nocerina 3-1 ed ha vestito le casacche di Sassuolo, Latina, Bologna, Cesena, Hellas Verona, Empoli, Reggiana e Reggina.

Il Frosinone è una delle 7 compagini cadette 2021/22 che, dopo 5 turni, non ha visto comminata alcuna espulsione, né pro, né contro.

Di contro la Reggina vanta già ben 4 "rossi" a favore nelle prime 5 giornate di campionato, regina delle espulsioni a proprio vantaggio, nettamente.

Frosinone una delle due cooperative del gol nella Serie BKT 2021/22 dopo 5 giornate, alla pari del Brescia: per entrambe 8 marcatori diversi.

Frosinone in serie utile da 10 gare ufficiali, fra vecchia e nuova stagione: score di 5 vittorie ed altrettanti pareggi, con ultimo stop che risale al 17 aprile scorso, 0-2 a casa del Pordenone.

Il Frosinone, nella sola regular season di Serie B, giunge da 4 successi di fila senza subire reti: l'anno scorso e 4-0 a Reggio Calabria, in avvio di torneo 2021/22 doppio 2-0 a Vicenza e Como. L'ultima rete esterna subita in campionato dai ciociari risale allo 0-2 a casa-Pordenone del 17 aprile scorso, seconda rete friulana di Ciurria (porta chiusa da 428').

Tra Alfredo Aglietti e Fabio Grosso 2 precedenti tecnici ufficiali: vittoria reciproca in casa nel doppio Virtus Entella-Bari della Serie B 2017/18.