Seduta pomeridiana per il Frosinone nella struttura della "Città dello Sport" di Ferentino. Il tecnico Fabio Grosso ha potuto contare su tutti gli effettivi della rosa a sua disposizione, fatta eccezione per Gori che prosegue il lavoro differenziato a causa di un problema ad una costola. Brighenti ha svolto la prima parte di allenamento in gruppo. Novakovich, infine, dopo aver fatto il riscaldamento con il resto dei compagni, durante la parte tecnica e tattica ha corso per suo conto proseguendo così la sua sorta di preparazione precampionato personalizzata.

Molte le maglie già assegnate
Provando a questo punto a cominciare ad ipotizzare una formazione anti Vicenza, è scontato che al di là di qualche assenza i problemi da risolvere per il tecnico Fabio Grosso saranno soprattutto di abbondanza. In particolare per quanto riguarda il tridente offensivo, dove con l'arrivo dell'ultimo acquisto Manzari sono diventati ben cinque i giallazzurri che di volta in volta si contendono le due maglie a disposizione: Canotto, Zerbin, Tribuzzi, Manzari appunto e Garritano.
Quest'ultimo, però, per caratteristiche sia tattiche che tecniche potrebbe giocare anche da mezzala (così come più volte in passato ha dimostrato di saper fare anche Tribuzzi).

Completando il discorso sul tridente offensivo, al centro dello stesso nella trasferta del "Menti" agirà quasi certamente Ciano, che bene ha fatto contro il Parma, con Charpentier pronto a qualsiasi evenienza.
Arretrando alla mediana, nessun dubbio sulla presenza al centro della stessa di Maiello, tra i migliori in campo in assoluto nella partita d'esordio in campionato della sua squadra, mentre il già citato Garritano, Rohden e Boloca si giocano le altre due maglie da titolare.
In difesa, infine, tutto dipende dalle condizioni di Brighenti. Se il capitano sarà in grado di giocare dall'inizio, allora il quartetto arretrato sarà completato da Zampano a sinistra e dai centrali Gatti e Szyminski.

Al contrario, ossia in caso Brighenti non sia in grado di partire dall'inizio, allora Grosso adotterà la stessa soluzione di venerdì scorso contro il Parma nel momento dell'uscita dal campo del capitano per infortunio. Zampano verrà spostato a destra, che poi è la sua posizione naturale, e a sinistra spazio per Cotali.
Al centro, chiaramente, sempre Gatti e Szyminski.

Ripartire dal Parma
Ma al di là di quello che potrà essere lo schieramento iniziale di dopodomani allo stadio "Menti", è chiaro che ciò che più conterà sarà l'atteggiamento della formazione di Fabio Grosso. Tanto per intenderci, sarà fondamentale che i giallazzurri riescano a ripetere sotto il profilo della voglia, determinazione e applicazione, la gara di venerdì scorso allo "Stirpe" contro l'undici di Maresca. Con l'unica eccezione di provare a limitare alcune distrazioni difensive come in occasioni delle due reti messe a segno dalla formazione emiliana nella partita d'esordio in campionato.