Anche se del tutto sotto traccia, il Frosinone comincia a muoversi anche per quanto riguarda gli altri reparti, oltre quello difensivo. E soprattutto per i due ruoli esterni del tridente che dovrebbe rappresentare l'arma offensiva della formazione di Fabio Grosso nel prossimo campionato. Dopo le voci sull'interessamento a Mirko Carretta (1990), svincolatosi dal Cosenza per fine contratto, sono più insistenti quelle che riguardano un'ala già inseguita dal direttore Angelozzi nella finestra dello scorso mercato invernale, ma poi non arrivata alla corte di Alessandro Nesta. Per questo motivo più che di voci si può parlare di una trattativa bene avviata dal momento che il Frosinone punterebbe molto sul raggiungimento dell'accordo. Stiamo parlando di Mattia Sprocati, classe ‘93, nativo di Monza e attualmente di proprietà del Parma. Come detto, l'interessamento del Frosinone all'attaccante risale al gennaio scorso. Lo ha confermato nella conferenza stampa dello scorso 4 febbraio lo stesso Guido Angelozzi rispondendo alla domanda: nella sessione di mercato appena conclusa c'è un giocatore che avrebbe voluto portare a Frosinone ma per il quale poi la trattativa non si è concretizzata? Questa la risposta di Angelozzi: «Ce ne sono stati due. Uno è Murgia con il quale abbiamo parlato per tanto tempo, ma alla fine ho preferito non prenderlo perché non riuscivamo a far quadrare le cose e così abbiamo preferito puntare sui nostri a centrocampo. L'altro l'ho trattato per una settimana. Era Sprocati, ma lui non voleva venire ed io stavo facendo una forzatura. Perché chi viene a Frosinone deve farlo con la voglia giusta. E allora ho preferito lasciare andare quella trattativa. Mi è dispiaciuto perché è un ottimo elemento».

Al posto di Mattia Sprocati, il direttore Angelozzi ha puntato, come tutti sappiamo, su Enrico Brignola acquistandolo con la formula del prestito temporaneo. Adesso sembrerebbe che il responsabile dell'Area tecnica giallazzurra sia tornato all'attacco in maniera importante per assicurarsi il giocatore.
Chi è Mattia Sprocati
Tre campionati in Prima Divisione, quindi cinque di B, con Crotone, Pro Vercelli e Salernitana e quattro di Serie A. Il primo nel Parma da gennaio a giugno 2012 ma senza alcuna presenza. Interessanti gli ultimi tre anni. Al termine della stagione 2017/2018 dalla Salernitana Sprocati passa alla Lazio ma nel club biancoceleste non resta molto dal momento che viene girato al Parma, che gioca in serie A, in prestito con l'obbligo di riscatto. Debutta nella massima serie nella gara di Napoli del 26 settembre persa 3 a 0. Segna la sua prima rete in A nella partita con la Lazio del 17 marzo 2019, conclusa con la vittoria dell'undici di Simone Inzaghi e a fine stagione diventa giocatore del Parma a titolo definitivo. Trentasette le sue presenze definitive, ma nella stagione 2020/2021 da poco conclusa è stato in campo per 21' soltanto in occasione della partita con il Bologna. Poi altre sette panchine e da febbraio in poi è fuori lista.