Pausa di riflessione nel Frosinone dopo le prime due trattative concluse entrambe in entrata. Il direttore Guido Angelozzi sta ovviamente continuando nella sua delicata attività di potenziamento della rosa da mettere a disposizione di Fabio Grosso. Al momento è un lavoro sotto traccia che non fa emergere novità di rilievo. Né per quanto riguarda le trattative in corso, nè per i ruoli che il dirigente del club di Viale Olimpia intende potenziare. Stiamo sempre alludendo al discorso che riguarda gli acquisti dal momento che, per quanto riguarda le cessioni, possiamo soltanto dire che sono rientrati nelle rispettive sedi i giocatori che erano stati acquistati a titolo temporaneo. Vale a dire Vincenzo Millico, Enrico Brignola, Grigoris Kastanos, Marcos Curado e Marco Carraro, mentre quattro dei cinque canarini in scadenza di contratto il 30 giugno 2021, e cioè Lorenzo Ariaudo, Marco Capuano, Alessandro Salvi e Alessando Iacobucci, sono andati via a parametro zero. È di ieri mattina la voce, ovviamente non confermata dal Frosinone, che Daniele Casiraghi, 28 anni e attualmente in forza al Sudtirol, sarebbe entrato nel mirino del sodalizio giallazzurro. Il centrocampista di Treviglio ha firmato il 4 luglio 2019 un biennale con la società altoatesina ma non sappiamo se l'opzione per il terzo anno sia stata o meno attivata. Comunque si tratta di un giocatore che ha fatto registrare nel ruolo di trequartista con il vizio del gol ben 42 presenze nell'ultimo campionato. Ha saltato soltanto la partita contro la Virtus Verona nella quale è rimasto in panchina. Poi sempre presente per complessivi 2.416' cui vanno ad aggiungersi 270' giocati nelle gare play off e i 92' in due partite di Coppa. In tutto 17 gol, tre dei quali nei play off. Come centrocampista un numero importante di successi personali. Finora ha indossato le casacche del Tritium, Lecce, Pro Patria, Parma, Gubbio e Ancona. Per il resto è rimasta in sospeso la trattativa riguardante il difensore danese dell'Aalborg Bk Lukas Klitten (2000) che, tra l'altro, è stato anche nella sede di Viale Olimpia nei giorni scorsi accompagnato da un intermediario. Parlavamo di due trattative concluse. Si tratta di Federico Gatti (1998) difensore centrale prelevato dalla Pro Patria e di Luka Koblar (‘99) difensore pure lui, giunto alla corte di Fabio Grosso dalla società slovena Nk Maribor. Entrambi sono stati acquistati a titolo definitivo che sta a significare che il Frosinone punta su entrambi. In particolare Federico Gatti nel campionato scorso ha fatto registrare 33 presenze nella Pro Patria. A ventitre anni ha fatto già giocato in 113 partite di campionato con 14 gol. Il mercato del Frosinone è tutto qui ma bisogna considerare che ufficialmente aprirà i battenti il prossimo 1° luglio per chiuderli il 31 agosto. Ce ne sarà di tempo per il direttore Angelozzi di mettere a segno altre trattative, soprattutto in uscita.