Una stagione che va concludendosi, un'altra da preparare: anche per il Frosinone calcio sta per arrivare l'estate, periodo che da sempre coincide con il momento dei bilanci, delle previsioni, ma anche del calciomercato, fra addii, conferme e possibili sorprese.
Un campionato concluso a metà classifica, con una vittoria conquistata sulla Reggina al Granillo, ha chiuso quella che è senz'altro stata una stagione non semplice, a causa soprattutto della pandemia da Covid-19.

Una crisi, quella causata dal Coronavirus, che di sicuro non ha ancora visto la fine e che ci restituirà un calcio nettamente più povero. Un problema con cui ha dovuto e dovrà fare i conti anche il Frosinone Calcio in vista della preparazione della prossima stagione, in particolar modo per quanto riguarda la campagna trasferimenti.

Frosinone Calcio oggi: la situazione dopo la stagione 2020/21

12 vittorie, 14 pareggi e 12 sconfitte, per un totale di 50 punti e un decimo posto conquistato da Fabio Grosso e i suoi ragazzi. Dati che sembrerebbero coincidere con una stagione fatta di luci e ombre per la formazione laziale. Ma che non hanno impedito al presidente Maurizio Stirpe di confermare la presenza di Fabio Grosso in panchina anche per la prossima stagione.

In fondo l'obiettivo salvezza è stato centrato in pieno dall'ex calciatore, volto della storica vittoria della nazionale italiana del 2006. Soprattutto grazie alle ultime quattro partite, con 4 risultati utili (3 vittorie e 1 pareggio), che sono stati utili per consolidare la posizione in classifica della formazione gialloazzurra.

Ed è proprio questa la prima notizia da cui partire. Già, perché non era di certo una conferma scontata quella dell'allenatore. Tuttavia, i supporter gialloazzurri sembrano in linea con la decisione della società, che pare avere una visione molto chiara di quello che sarà il futuro della squadra. E non solo per quanto riguarda la guida della squadra.

Frosinone Calcio: le ultime notizie di calciomercato

Se da un lato, infatti, il discorso allenatore si esaurisce in fretta con la conferma di Grosso, dall'altro lato c'è una nuova stagione da preparare. Ma anche qui la società guidata da Stirpe pare avere già le idee chiare: puntare sui giovani, ricostruire dal basso il futuro della squadra, ma al tempo stesso ripartiredaiprotagonisti della scorsa stagione come bardi, Brighenti, Novakovic, Boloca e via dicendo.

Una gestione, insomma, che vuole puntare moltissimo sul settoregiovanile, sulla scia di tante altre società che già anni fa hanno cominciato a fare un percorso simile. Basti pensare, ad esempio, all'Empoli o al Cittadella, che da anni continua a raggiungere la parte alta della classifica applicando questa filosofia.

Creare talenti all'interno della prima squadra, ma soprattutto premiare i giovani prospetti della primavera, facendoli crescere in prima squadra: questo è l'obiettivo per la prossima stagione. Ne è un esempio Vitalucci, uno fra i tanti predestinati che ad oggi milita fra fila gialloazzurre.

Ma al tempo stesso, il nuovo progetto della società di ringiovanire la rosa può anche rappresentare un'ottima soluzione per combattere la crisi causata dal Covid-19. Dopo un campionato reso difficili dalla pandemia, occorre infatti perseguire una politica di contenimentodeicosti, ma senza perdere i miglioramenti mostrati dalla squadra nella stagione passata.

Anche alla luce di questo sembra essere arrivata la conferma di Fabio Grosso, che ha guidato la formazione nel 2020/21, facendo intravedere progressi soprattutto per quanto riguarda la manovra e la fase di possesso della formazione.

Ma è chiaro che fra l'entusiasmo generale, il prossimo anno ci si aspetterà di più dall'allenatore originario di Roma. Un campionato dove il Frosinone riesca a competere per i primi posti è possibile, ma tutto dipenderà dal calciomercato estivo: sarà in grado il presidente di consegnareuna squadra competitiva a Grosso, con tanti giovani di talento ma al tempo stesso con una forte ossatura di giocatori di esperienza?

Una bella scommessa, che pare essere già aperta (e non solo per quanto riguarda l'opinione pubblica). Già da ora, infatti, si può puntare sul Frosinone vincente in Serie B 2021-2022 su diversi siti di scommesse con deposito minimo 1 euro.

Che la scommessa possa rivelarsi azzeccata, però, ce lo saprà dire soltanto il tempo, quando il calciomercato sarà chiuso e il Frosinone potrà ricominciare a preparare la prossima stagione. Magari con in testa non più soltanto la parola salvezza, ma anche vittoria.