Anche se ancora non è il tempo dei raduni precampionato, il Frosinone si sta muovendo per fissare la sede in cui il gruppo squadra di Fabio Grosso dovrà cominciare a sudare per farsi poi trovare pronto il 21 agosto quando si tornerà a disputare le partite vere. Insomma il club di Viale Olimpia ha iniziato a vagliare alcune ipotesi e, in modo particolare, quella di non allontanarsi molto dalla Ciociaria. Se poi dovesse esserci la possibilità di svolgere la preparazione addirittura entro i confini provinciali tanto di guadagnato. In questo quadro, la scelta potrebbe cadere sulla vicina Fiuggi e sul "Centro sportivo di Capo i Prati" che in passato il Frosinone ha già utilizzato per il raduno. Stando ad alcune indiscrezioni, il presidente del sodalizio giallazzurro Maurizio Stirpe ha già avuto con il sindaco della cittadina termale Alioska Baccarini dei contatti telefonici cui avrebbe fatto seguito anche una richiesta ufficiale. Attualmente la struttura sportiva è in concessione da parte del Comune alla sociètà di calcio Atletico Fiuggi fino al 30 giugno prossimo. Concessione che dovrebbe essere rinnovata per permettere al sodalizio idropinico di continuare la sua attività agonistica. Ciò non toglie che possa essere utilizzata anche dal Frosinone Calcio dal momento che le date di inizio campionato, e quindi della preparazione, non coincidono. Al momento, insomma, sembra che non ci siamo impedimenti insormontabili per arrivare ad una soluzione che accontenti tutti.

Il mercato
Dopo la riconferma di Fabio Grosso sulla panchina giallazzura e il primo acquisto del difensore Federico Gatti (1998) dall'Aurora Pro Patria 1919, il Frosinone ha ufficializzato ieri pomeriggio l'acquisto di Luka Koblar, difensore sloveno (1999). Il tutto dopo aver raggiunto l'accordo con la società NK Maribor che lo ha ceduto a titolo definitivo. Luka Koblar ha giocato quattro gare del campionato della massima serie slovena, una di Coppa mentre è rimasto in panchina nella gara dei preliminari di Europa League. Oltre alla conclusione positiva della trattativa per il difensore, ci sono state voci di interessamento del Frosinone per altri tre giocatori. Tutti attaccanti centrali di un reparto che alla resa dei conti al momento ne conta già otto, compreso il giovane Luciani, E cioè Novakovich, Ciano, Iemmello, Parzyszek, Trotta, Ardemagni e Volpe. I nomi che sono stati accostati al Frosinone sono quelli di Michele Marconi (1989) in rotta con il Pisa, Matteo Cancellieri (2002) dell'Hellas Verona che con i suoi 15 gol ha contribuito alla promozione della squadra nel campionato Primavera Uno e, infine, Walid Cheddira (1998) che ha giocato 38 partite con il Mantova nel campionato di Serie C e realizzato 9 gol.