Da ieri pomeriggio è anche ufficiale. Fabio Grosso siederà sulla panchina giallazzurra fino al 30 giugno 2023. Il Frosinone Calcio lo ha reso noto con un breve comunicato nel quale ha anche precisato la durata del rapporto tra la società di Viale Olimpia e l'allenatore romano. Il direttore Guido Angelozzi ha potuto chiudere l'importante discorso riguardante la guida tecnica della squadra completando con le relative firme la trattativa i cui contenuti erano da tempo noti. Era solo questione di attendere il rientro in sede di Grosso dal breve periodo di vacanza per formalizzare l'accordo che non è stato difficile raggiungere subito dopo la conclusione del campionato. Grosso la panchina del Frosinone l'ha voluta e l'ha riconquistata. Ci hanno provato prima il Parma e poi anche la Juventus Under 23, ma il tecnico ha preferito restare in Ciociaria. D'altra parte ha sempre espresso il desiderio di allenare ancora i canarini e questo ha giocato il suo ruolo nella riconferma. Oltre al fatto di aver fatto proprio il progetto societario di ringiovanire la formazione che affronterà la prossima stagione agonistica. Per il Frosinone Calcio anche Federico Gatti è diventato canarino. Il club di Viale Olimpia, infatti, ha reso noto l'arrivo del giovane difensore alla corte di Grosso con una nota pubblicata sul sito della club. "Il Frosinone Calcio comunica di aver raggiunto l'accordo con la società Aurora Pro Patria 1919 per l'acquisizione delle prestazioni sportive del difensore Gatti. Il calciatore classe '98 arriva a titolo definitivo». Tutto qui il comunicato nel quale non viene specificato la durata del contratto che spesso sta a indicare l'importanza della trattativa che, nel caso specifico, il direttore Guido Angelozzi ha voluto chiudere a tutti i costi. Ebbene il sodalizio giallazzurro ha ritenuto di contrattualizzare il difensore fino al 30 giugno 2025, dimostrando di fissare nel giovane calciatore le più ampie speranze. Il neo canarino è nato il 24 giugno 1998 e ha indossato le maglie delle giovanili dell'Alessandria, quindi del Pavarolo, del Verbania e della Pro Patria. Nella stagione scorsa ha fatto registrare 34 presenze nel campionato di Serie C oltre ad una gara di Coppa e una di play off per complessivi 3.112 minuti. Il suo arrivo va a riempire in parte il vuoto lasciato nel reparto difensivo dai centrali Ariaudo e Capuano che sono in scadenza di contratto il 30 giugno prossimo e che il Frosinone ha ritenuto fuori da ogni progetto relativo al prossimo campionato. Per restare in tema di scadenze contrattuali ormai prossime, c'è da aggiungere che il discorso riguarda anche il portiere Iacobucci e l'esterno Salvi, che non vestiranno nella prossima stagione la casacca giallazzurra. Mentre non riguarderebbe Luigi Vitale (1987), arrivato al Frosinone il 1° febbraio 2021 non sappiamo con che tipo di contratto. Nessuna notizia, invece, si è aggiunta alle trattative che riguardano i due giovani rossoneri che rispondono ai nomi del centrocampista Giacomo Olzer (2001) e del play basso Marco Brescianini (2000).