Ventiquattro partite giocate come le altre diciannove formazioni di B, 12 in casa che hanno fruttato il bottino di quattordici punti su trentasei, e altrettante in trasferta dove il Frosinone ha raccolto di più e cioè diciannove punti sui trentasei a disposizione. Cinque in più, quindi nella gare esterne rispetto a quelle interne, grazie alle cinque vittorie nella gare con il Venezia, il Pescara, il Brescia, la Reggiana e la Virtus Entella, nonchè ai quattro pareggi ottenuti a Lecce, a Vicenza, a Pisa e ad Ascoli. Quattordici i gol messi a segno nelle nove partite, sette di più di quelli incassati. Per chiudere il discorso degli incontri giocati fuori casa, sono state tre le sconfitte: la prima a Monza, la seconda a Cittadella e la terza a Empoli con sei gol subiti e uno solo realizzato. Resta, comunque, positiva (+2) la differenza reti. Se consideriamo che il prossimo avversario dei canarini sarà la Cremonese di Fabio Pecchia che in casa ha conquistato 13 punti, addirittura uno in meno della formazione di Nesta, ne consegue che il risultato della partita di sabato prossimo allo stadio "Zini", ancorchè molto impegnativa, è alla portata della squadra di Alessandro Nesta formato trasferta. Insomma di una formazione che dovrà mettere fuori anche le sue armi migliori che sono la compattezza, la determinazione e quella cattiveria agonistica che spesso i canarini hanno lasciato negli spogliatoi. Anche perchè i grigiorossi, con l'avvento di Pecchia sulla panchina che è stata di Pier Paolo Bisoli fino al 7 gennaio scorso, hanno ottenuto i risultati migliori proprio in quest'ultimo periodo. Dunque da Cremona si dovrà tornare con un risultato positivo perchè lo chiede la classifica. Attualmente Brighenti e compagni occupano la nona posizione con la zona play off che è distante quattro punti, quelli che la Spal vanta sul Frosinone, mentre il Lecce è avanti di cinque lunghezze e una in più il Cittadella e il Chievo. Una situazione affatto semplice da recuperare dal momento che i canarini dovranno non solo fare punti ma sperare anche che ne facciano di meno gli avversari che hanno una classifica migliore.

Ripresa allenamenti
Intanto la squadra dopo i due giorni di riposo, è tornata ieri pomeriggio a lavorare sul campo della "Città dello Sport" di Ferentino. Nesta e il suo staff hanno quattro giorni di tempo per preparare l'insidiosa trasferta di Cremona che dovrà essere affrontata con lo stesso gruppo di giocatori che il tecnico ha utilizzato in queste ultime partite. Finora non ci sono state, infatti, novità per quanto riguarda la possibilità di recuperare qualcuno degli attuali infortunati. Nella seduta di ieri Alessandro Nesta, dopo la fase del riscaldamento, ha impegnato il gruppo squadra in un lavoro aerobico abbastanza intenso e in una serie di partitelle a tema. A parte hanno continuato a lavorare Millico, Tribuzzi, D'Elia e Brignola, mentre hanno svolto un allenamento differenziato Ciano, Luciani e Baroni. Il giovane portiere Marcianò è stato il solo rientrare nel gruppo. I canarini torneranno in campo per la seconda seduta settimanale in programma stamane, sempre a Ferentino.