Prosegue con la seconda seduta di allenamento la preparazione del Frosinone in vista della sfida di venerdì sera contro il Pescara. Dopo essere tornata al successo nella gara di Chiavari, la squadra di Nesta dovrà ora interrompere un secondo digiuno. Che è quello di conquistare l'intera posta in palio sul rettangolo di gioco del "Benito Stirpe". L'ultimo successo risale al 5 dicembre dell'anno scorso quando i canarini superarono il Chievo 3 a 2. È stata l'ultima delle tre vittorie ottenute in casa dall'inizio del campionato. Anche per questo, la ventiquattresima sfida contro il Delfino assume importanza rilevante. Ieri la squadra è tornata in campo con Nesta e il suo staff che hanno impegnato la squadra in una lunga serie di esercitazioni tecniche, concluse con la solita partita. Il gruppo degli infortunati, sempre numeroso, ha svolto un lavoro a parte. E ci riferiamo a Millico, Tribuzzi e Brignola. Differenziato invece per Ciano, Iacobucci, Marcianò, Luciani e Baroni. I canarini torneranno ad allenarsi oggi pomeriggio sempre a Ferentino.


Abbondanza in difesa
Dopo il riposo forzato di Capuano per squalifica, dopo la lieve forma di affaticamento muscolare accusata da Brighenti, assente dal terreno di gioco dal 24' della ripresa della gara di Pisa, Nesta può tornare a contare sull'intero pacchetto dei cinque difensori centrali. A questo bisognerà, però, vedere se il tecnico confermerà o meno i tre che hanno giocato contro l'Entella e cioè Curado, Ariaudo e Szyminski oppure tornerà a schierare la difesa con Brighenti, Ariaudo e Capuano. Semprechè il capitano abbia riacquistato la migliore condizione fisica. Comunque sono problemi di abbondanza che ogni allenatore vorrebbe sempre avere. Per il resto della formazione da mandare in campo contro il Pescara, dovrebbero esserci molte più conferme che novità. L'unica potrebbe riguardare il ruolo di esterno con Salvi schierato a destra e Zampano a sinistra, dopo che D'Elia ha accusato sintomi di stanchezza. Per il resto i tre interni dovrebbero essere Rohden, Maiello e Kastanos e, in avanti, Iemmello e Novakovich che, giocando insieme, non potranno che conoscersi meglio e quindi offrire prestazioni sempre migliori.
Un turno importante
La quinta giornata di ritorno propone sfide importanti il cui esito potrebbe agevolare il Frosinone, impegnato nella rincorsa verso posizioni di classifica migliori. Prima di guardare, alle altre squadre, però i canarini dovranno pensare a vincere la loro partita. Non sarà facile ma dovranno provarci ed anche riuscirci. In calendario non ci sarà soltanto il derby toscano tra il Pisa e l'Empoli, ma anche la sfida d'alta classifica tra il Chievo e il Monza, reduci entrambe da sconfitte che bruciano. Soprattutto per la squadra brianzola battuta in casa da Gucher e compagni. Anche la Spal giocherà in trasferta a Vicenza e la Salernitana sarà impegnata ad Ascoli. Insomma l'occasione è buona provare a guadagnare punti su alcune avversarie importanti.