Il Frosinone tocca il vertice della classifica (in attesa delle decisioni su Salernitana-Reggiana) e ringrazia il suo numero sette: Marcus Rohden, autore del gol nel primo tempo, che ha spianato la strada verso il successo sulla Cremonese, sconfitta dopo tre pareggi di fila nelle ultime di campionato.
Gara vibrante, equilibrata, con occasioni da una parte e dall'altra. Alla fine la spunta una squadra, quella ciociara, che riesce a tenere per altri novanta minuti (più recuperi) la porta di Bardi inviolata.
Alla presenza del presidente della Lega di B Mauro Balata, seduto in tribuna, i canarini partono forte nel primo tempo e già al 5' creano scompiglio con Ciano, la cui conclusione viene deviata in angolo da Valeri. I grigiorossi dopo il corner dei ciociari ribaltano il campo e puntano la porta con Deli, grande bordata di destro ma il numero 22 giallazzurro è attento e devìa la sfera in corner. Bisoli è costretto a cambiare assetto alla sua squadra quando si infortuna Valzania, dentro Castagnetti e Gustafson scala in posizione di mezzala.
Ancora Ciano al 20' prova ad approfittare di uno svarione di Ravanelli ma è troppo precipitoso e il suo tiro finisce a un paio di metri dal palo destro di Alfonso. Il fantasista di casa è scatenato, tutti i palloni più importanti transitano dai suoi piedi e l'estremo difensore ospite deve stare molto attento al 24' (tiro centrale) e al 26' (spizzata di testa).
Frosinone in piena spinta, dopo diverse occasioni la sblocca Rohden che si isola sul secondo palo e scarta il regalo confezionato da Zampano: cross teso, testa dello svedese e gol. Sul finire del primo tempo si fa male Capuano, rilevato da Curado, mentre Alfonso allo scadere deve sporcare di nuovo i guantoni su una botta di Kastanos dalla distanza.
Altri cambi per Bisoli decisi negli spogliatoi e la "Cremo" si ripresenta in campo con l'ex Daniel Ciofani che rileva Ceravolo, dentro anche Buonaiuto. Più determinati i grigiorossi che dopo due minuti ci provano con Castagnetti, che per poco non beffa Bardi con un mancino insidioso dal limite, deviato da un difensore e palla che scivola oltre il fondo.
Altro ribaltamento di campo e altro corner per i canarini, Curado stacca imperioso su Ravanelli e il portiere ospite deve fare gli straordinari. Ora si corre da una parte all'altra e di nuovo i lombardi vanno vicini al pareggio: altro tiro dalla distanza, stavolta con Gaetano (7' della ripresa), Bardi attento, si distende e la mette in angolo. Quattro minuti dopo sgancia un siluro Castagnetti, ancora Bardi, con le mani aperte alza sulla traversa.
Si rivede il Frosinone in attacco al 23': tiro a giro di Ciano, impreciso.
Anche Nesta si gioca i suoi cambi e mette dentro contemporaneamente D'Elia, Tabanelli e Parzyszek al posto di Rohden, Novakovich e Beghetto. Si attacca su tutti e due i fronti e piovono corner, al 31' incornata di Ciofani che non trova lo specchio della porta. A dieci dalla fine azione concertata Pinato-Zortea, fuori. Il Frosinone adesso si difende, la squadra di Bisoli ci prova in continuazione ad impattare, ma neanche con quattro attaccanti (dentro anche Celar) riesce a bucare la retroguardia giallazzurra. La trincea frusinate tiene le posizioni, Nesta dà 8' a Dionisi per provare a pungere (traversa nel finale). Il cronometro è dalla parte dei ciociari. Finisce 1-0.

TABELLINO

Frosinone 1
Cremonese 0
Frosinone (3-4-1-2)
Bardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano (39' Curado); Zampano, Maiello, Kastanos, Beghetto (68' D'Elia); Rohden (68' Tabanelli); Ciano (83' Dionisi), Novakovich (68' Parzyszek)
A disposizione: Iacobucci, Marcianò, Salvi, Carraro, Tribuzzi, Vitale, Ardemagni
Allenatore: Alessandro Nesta
Cremonese (4-3-2-1)
Alfonso; Crescenzi, Ravanelli, Terranova, Valeri (69' Zortea); Valzania (15' Castagnetti), Gustafson, Deli (46' Buonaiuto); Pinato (83' Celar), Gaetano; Ceravolo (46' Ciofani)
A disposizione: Volpe, Zaccagno, Bia, Fiordaliso, Fornasier, Nardi, Strizzolo
Allenatore: Pierpaolo Bisoli
Arbitro: Ghersini di Genova. Assistenti: Robilotta di Sala Consilina e Massara di Reggio Calabria.
Note - Ammoniti: Zampano (F); Brighenti (F) ; Ravanelli (C) ; Gustafson (C) ; angoli: 7-9; recuperi: 4' pt ; 5' st