Note negative dalla "Città dello Sport" di Ferentino dove i canarini hanno sostenuto il penultimo allenamento in vista della partita di domani sera allo "Stirpe" (ore 21) contro la Cremonese. Alessandro Salvi a un certo punto della seduta è stato costretto a rientrare negli spogliatoi. L'esterno di centrocampo ha accusato un leggero affaticamento muscolare che sarà valutato nel corso della seduta di rifinitura. Il giocatore, come si sa, ha saltato l'incontro del debutto in campionato con l'Empoli per tornare in campo nei primi 51' della gara di Venezia e nelle due seguenti con l'Ascoli e con l'Entella in cui ha giocato dall'inizio alla fine. Quindi è stato tenuto a riposo per la trasferta di Pescara per tornare in campo in occasione dell'incontro di domani sera. Senonchè lo stop forzato di ieri pomeriggio priverà Nesta di una pedina importante dello schieramento giallazzurro. Comunque il tecnico ha altre alternative per cui potrà schierare in campo una formazione ugualmente competitiva. Tornando alla seduta di ieri pomeriggio c'è da aggiungere che la squadra è stata impegnata, dopo la fase del riscaldamento, con una serie di situazioni tattiche e di palle inattive. Il difensore Szyminski, invece, ha continuato a svolgere lavoro differenziato. I canarini concluderanno la settimana di allenamenti stamane con la seduta di rifinitura nel corso della quale Alessandro Nesta valuterà la condizione dei singoli per operare poi le scelte migliori riguardanti lo schieramento iniziale.


Ipotesi di formazione

La probabile assenza di Salvi dalla formazione iniziale rafforza il convincimento che il tecnico domani sera potrebbe schierare contro la Cremonese lo stesso undici che ha battuto il Delfino. A meno che non decida di dare un maggior peso alla fase offensiva schierando al fianco di Novakovich un attaccante più incisivo e cioè Federico Dionisi. In questo caso resterebbe fuori Camillo Ciano che, però, ha dato segnali importanti di crescita, tornando fare anche gol nell'ultima gara di campionato. Potrebbe essere l'unico dubbio che Nesta sarà chiamato a sciogliere. I due nella partita di Pescara hanno fatto straffetta con l'attaccante di Marcianise che ha fatto parte della formazione iniziale. Detto questo il Frosinone potrebbe schierarsi al fischio dell'arbitro Ghersini con Bardi tra i pali e davanti a lui la difesa a tre formata da Nicolò Brighenti, Lorenzo Ariaudo e Marco Capuano. Con Marcos Curado pronto a entrare in caso di necessità. L'infortunio del giovane Baroni e l'assenza di Szyminski hanno ridotto il reparto all'osso. Anche perchè molto difficilmente sarà disponibile Salvi che, come Nesta ha tenuto a precisare nei giorni scorsi, è l'unico tra i canarini che può coprire anche il ruolo di difensore centrale. A centrocampo conferma anche per Zampano nel ruolo di Salvi con Beghetto sulla fascia opposta e per i tre interni Rhoden, Maiello e Kastanos appaiono in vantaggio nei confronti di Tabanelli, Carraro e Tribuzzi. In avanti abbiamo già detto. Completano il reparto Ardemagni e il polacco Parzyszek.

Qui Cremona

Con la seduta di rifinitura di  questa mattina  la Cremonese ha chiuso la fase di preparazione alla trasferta di domani sera sul campo del Frosinone. Per la formazione di Pierapolo Bisoli si è trattato di una settimana "corta", visto che ha potuto cominciare a preparare l'incontro in terra ciociara soltanto da giovedì. Mercoledì, infatti, Ciofani e compagni sono scesi in campo a Cagliari per il terzo turno di Coppa Italia e sono stati sconfitti dai padroni di casa con il risultato di 1 a 0. L'altro ieri, come detto, il reintro in sede quando la squadra grigiorossa si è ritrovata in sede. Lavoro di scarico per quei giocatori che erano scesi in campo nella trasferta alla Sardegna Arena, mentre il resto del gruppo ha invece alternato lavoro atletico ad esercitazioni tecniche e tattiche concluse con una partitella su campo ridotto. Tutti a disposizione tranne i soli Bianchetti, Ravanelli e Ghisolfi che, invece, si sono allenati a parte. Ieri, quindi, nuovo allenamento con inizio alle 14,30. Dopo la fase di riscaldamento Bisoli e il suo staff hanno impegnato l'intera rosa su esercizi di rapidità, sviluppi ed esercitazioni sulla fase di non possesso. Ancora a parte hanno svolto un lavoro differenziato sia Bianchetti che Ghisolfi. Entrambi, quindi, non saranno a disposizione per la trasferta di domani allo stadio "Benito Stirpe"