Ultimo giorno di mercato decisivo per il Frosinone che è riuscito a sfoltire un organico che era diventato molto numeroso. Al punto che la società avrebbe dovuto ricorrere a dei tagli ponendo fuori rosa alcuni suoi calciatori, con un aggravio economico del monte ingaggi, per restare nei limiti imposti dal regolamento in fatto di calciatori over. Alla chiusura del mercato, il club di Viale Olimpia ha messo a segno quattro cessioni e una risoluzione di contratto. Riguardano Marcello Trotta (1922) che è finito alla società portoghese dal Famalicao, Nicola Citro (1989) al Bari, Andrea Errico (1999) all'Avellino, Luca Matarese (1998) alla Casertana, mentre c'è stata la risoluzione di contratto con Emmanuel Besea (1997). Ma andiamo per ordine. Nel primo pomeriggio il Frosinone Calcio ha ufficializzato la cessione di Marcello Trotta con un comunicato nel quale ha precisato «di aver raggiunto l'accordo con il Futebol Clube de Famalicao per la cessione di Marcello Trotta. L'attaccante si trasferisce al club portoghese a titolo temporaneo con diritto di riscatto». L'attaccante di Santa Maria Capua Vetere è diventato canarino nel corso della finestra di mercato di gennaio 2019 con il squadra giallazzurra che era in A. Proveniva dal Sassuolo che lo aveva ceduto a titolo definitivo. In maglia giallazzurra ha fatto registrare, tra campionato e coppa, 25 presenza, dodici in Serie A e 13 nella stagione successiva in Serie B. Dopo aver cercato fortuna in Inghilterra dove ha giocato con Wycombe, Watford, Fulham e Brentford, Marcello Trotta ha preferito fare le valigie per giocare di nuovo all'estero. Questa volta in Portogallo. E dire che tra il Chievo e il Frosinone era stato raggiunto l'accordo più completo. Mancava solo la firma del giocatore che, alla fine, ha preferito al club clivense quello portoghese del Famalicao, squadra della Primeira Liga che nella stagione 2018/2019, conclusa al sesto posto, nella fase iniziale del campionato si era trovata in vetta davanti alle più famose Benfica e Porto. In serata, poi, il secondo comunicato nel quale il Frosinone ha precisato «di avere raggiunto l'accordo con il Bari per la cessione a titolo definitivo dell'attaccante Nicola Citro. Contemporaneamente il club giallazzurro ha perfezionato il trasferimento del centrocampista Andrea Errico con la formula del prestito all'Avellino. Infine il centrocampista Emmanuel Besea ha risolto consensualmente il contratto che lo legava al Frosinone Calcio. Luca Matarese, come detto, è passato alla Casertana, mentre non c'è stato nulla da fare per la trattativa, fallita in dirittura d'arrivo, riguardante la cessione di Matteo Ardemagni alla Spal. Tornando a Citro, per lui accordo biennale con i pugliesi. Il Frosinone lo aveva acquistato dal Trapani con la formula del prestito con diritto di riscatto il 23 agosto 2017 nella stagione della promozione in A, grazie alla quale è poi stato riscattato dal club di Viale Olimpia ma trasferito in prestito al Venezia fino al termine della scorsa stagione. In maglia canarina l'attaccante ha fatto registrare 52 presenze con sei gol. Dopo aver rifiutato alcune squadre, l'attaccante, come detto. ha accettato la cessione alla formazione allenata da Auteri. Tra tante uscite anche un entrata e più esattamente quella che ha riguardato il centrocampista cetrale Marco Carraro di proprietà dell'Atalanta e che negli ultimi due campionato ha vestito la maglia del Perugia dove era arrivato in prestito. Il giovane under 21 è stato voluto esplicitamente da Alessandro Nesta che lo ha avuto alle sue dipendenze da gennaio a giugno 2018 quando l'attuale allenatre del Frosinone era alla guida del Grifone. Carraro arriva con la formula del prestito dopo aver rinnovato con la Dea. Proprio per questo motivo la trattativa per il passaggio in giallazzurro, che era cominciata da tempo e data per certa già la scorsa settimana, si è praticamente chiusa invece solo in dirittura d'arrivo. Marco Carraro può essere considerato una sorta di vice Maiello ed essendo un under non andrà ad occupare posti nelle caselle degli over che sono comunque complete in ogni ordine e numero.