È scattata la caccia al cartellino di Camillo Ciano, legato al Frosinone fino al 30 giugno del 2024. Sono due le società che avrebbero richiesto il trequartista per migliorare le rispettive formazioni. Si tratta del Verona di mister Ivan Juric, reduce dal brillante campionato di Serie A, e del neo promosso in B Monza di Cristian Brocchi, che sta allestendo una formazione per arrivare a giocare nella massima serie nazionale. Per la verità anche nella scorsa stagione agonistica il club veneto aveva cercato di acquistare le prestazioni sportive del calciatore di Marcianise ma alla fine non se ne fece più niente.

Per quanto riguarda il sodalizio del presidente Paolo Berlusconi, l'interessamento a Camillo Ciano si poteva dare per scontato. Nella considerazione che il modulo tattico di Brocchi prevede, infatti, il trequartista e Ciano viene ritenuto come il calciatore che meglio degli altri riesce ad interpretarlo. In queste ultime ore ai due club si è aggiunto anche il Crotone che sta cercando di costruire un impianto di squadra in grado di competere con gli avversari per cercare di restare in A. Impresa che è già riuscita alla neo "ripromossa" formazione rossoblu. Ma tra il dire e il fare c'è di mezzo... il mare. Quello antistante Terracina. Insomma, per quello che ci risulta, il trequartista non vorrebbe lasciare il Frosinone nonostante le richieste di questi ultimi giorni.

Abbiamo nominato la vicina cittadina tirrenica perché è qui che il gioiello canarino ha acquistato un appartamento ed anche una barca che ha "parcheggiato" nel canale di Porto Badino. Dalla Ciociaria, insomma, Ciano non intenderebbe al momento andare via. Seguiremo gli sviluppi.
Non solo le solite voci di mercato per Lorenzo Ariaudo e per Nicolò Brighenti, entrati rispettivamente ormai nel mirino dello Spezia e della Spal dove c'è Pasquale Marino a spingere per la definizione della trattativa.