Il campionato di Serie B edizione 2019-2020 è finalmente terminato e il Frosinone nell'ultima partita di campionato contro il Pisa è stato chiamato a giocarsi una buona fetta di stagione. I ciociari, dopo un avvio convincente, si sono persi per strada e nel girone di ritorno hanno dapprima perso la seconda posizione in classifica e hanno poi messo a serio rischio la loro partecipazione ai playoff.

Una stagione da dimenticare 
Dopo la retrocessione dalla Serie A rimediata nello scorso campionato, alla vigilia di questa stagione il Frosinone era accreditato da tutti gli addetti ai lavori come una delle favorite assolute per il ritorno immediato in massima serie. Le cose, tuttavia, non sono andate secondo le previsioni e solo nell'ultima partita della stagione regolare i ciociari sono riusciti a conquistarsi il pass per i playoff. Nella gara che i laziali hanno disputato tra le mura amiche contro un Pisa anch'esso in lotta per un posto nella Post Season, alla squadra di Nesta è bastato un 1-1 per ottenere il massimo risultato.

Con soli tre punti conquistati nelle ultime sei partite, il Frosinone resta una delle squadre più in difficoltà di tutto il campionato cadetto e la sensazione è che, comunque vada, in vista del prossimo campionato ci sarà bisogno di una rifondazione del progetto tecnico. Nonostante gli sforzi economici profusi in questi anni dal patron Stirpe, Nesta non è riuscito a dar vita a un gruppo in grado di conquistare la promozione diretta e non è un caso che secondo le scommesse calcio a oggi i ciociari non siano più i principali favoriti per il salto in massima serie.

  
La situazione in zona playoff
Come detto, con 54 punti in classifica, il Frosinone è riuscito a conquistare l'accesso alla post season. I ciociari, oltre a cercare di guadagnare posizioni in classifica, hanno dovuto guardarsi le spalle da Salernitana ed Empoli che rispettivamente a quota 52 e 51 punti erano ancora in corsa per un posto nei playoff. A pesare sulla brutta stagione dei laziali c'è sicuramente lo scarso rendimento del reparto offensivo che, con soli 41 goal realizzati, è il peggiore tra le squadre di alta classifica.

Tra le sorprese di questa stagione, troviamo invece lo Spezia e il Pordenone che, rispettivamente terzo e quarto, hanno saputo fare la differenza durante tutto l'arco del campionato e fino all'ultimo sono state in lotta tra loro per la conquista del miglior piazzamento possibile ai playoff. Un'altra sorpresa, ma in negativo, è sicuramente rappresentata dal Chievo Verona che, come il Frosinone, era tra le favorite di inizio campionato per la promozione diretta e che, come il Frosinone, si è reso protagonista di un campionato ben al di sotto delle aspettative. Ciononostante anche i clivensi si sono qualificati ai playoff e chissà che non riescano a invertire la rotta proprio nel momento cruciale della stagione.
Nell'ultima partita stagionale il Frosinone è riuscito a conquistare un ottimo punto contro il Pisa che ha permesso ai ciociari di qualificarsi alla Post Season. Il sogno promozione è ancora vivo e chissà che ai playoff Nesta non riesca a fare compiere il definitivo salto di qualità ai suoi ragazzi.