Prestazione al di sotto delle aspettative, quella messa in mostra dal Frosinone nella partita di venerdì sera allo stadio "Benito Stirpe" contro il Cittadella. I canarini sono stati sconfitti per 2 a 0, e nei giudizi complessivi da parte delle testate giornalistiche inserite nel nostro concorso, c'è stata una sola sufficienza. Quella ottenuta da Camillo Ciano (6,00). Alle sue spalle un altro canarino entrato a gara in corso così come il fantasista di Marcianise, Marcus Rohden (5,83). Sull'ultimo gradino del podio troviamo quindi un terzetto composto da Andrea Beghetto, Nicolò Brighenti e Andjia Novakovic con 5,67. Andiamo a questo punto a vedere quella che è la classifica generale del nostro concorso Il Leone dell'Anno, dove in testa troviamo la prima novità dopo la disputa di questa undicesima giornata di ritorno. La vetta, infatti, è tornata appannaggio di Marcus Rohden , nonostante il centrocampista svedese sia sceso da 6,26 all'attuale 6,24. Alle sue spalle Lorenzo Ariaudo, che dopo la partita di Trapani vantava anche lui 6,26 mentre ora la sua media generale è di 6,23. Terza piazza per Federico Dionisi, sceso da 6,25 a 6,21. L'attaccante precede Marco Capuano. Il difensore non ha giocato per squalifica contro il Cittadella e quindi confermato il vecchio 6,20. Quinto posto per un altro canarino che venerdì non è sceso in campo, Raffaele Maiello (6,16). Scende addirittura in sesta posizione il primo della classe del turno precedente Andrea Tabanelli, passato da 6,32 a 6,14. L'ex Lecce è anche in compagnia di Francesco Bardi. Con media generale oltre la sufficienza troviamo quindi: Camillo Ciano (6,12), Luca Paganini (6,11), Nicolò Brighenti (6,10), Andrea Beghetto (6,09), Alessandro Iacobucci (6,04) e Andrjia Novakovich (6,00). Tutti gli altri hanno una media generale al di sotto della sufficienza con la sola eccezione di Przemysław Szyminski (6,50). Il polacco, però, ha una sola presenza e quindi può entrare nella classifica finale. Nell'ordine si tratta di: Alessio Tribuzzi (5,99), Mirko Gori (5,98), Nicolas Haas (5,97), Salvatore D'Elia (5,93), Alessandro Salvi (5,85), Francesco Zampano (5,84), Luca Matarese (5,80), Nicola Citro (5,62), Matteo Ardemagni (5,38), per finire con Mattia Vitale (5,36).