Alla vigilia dell'incontro decisivo con il ministro dello Sport, il presidente della Lega di Serie B, Mauro Balata, si è espresso sulla possibile ripresa del campionato cadetto: "Il nostro atteggiamento è sempre stato molto rispettoso riguardo chi decide, ma vogliamo ripartire". 

"Dobbiamo attendere le decisioni del Governo che si basano sui dati del Cts. Ho precisato più volte, non urlando e strillando come altri, che la linea della Serie B è coerente, chiara e unitaria: dobbiamo fare di tutto, ovviamente quando ci diranno che le condizioni lo consentiranno, per far riprendere il campionato e farlo terminare sul campo. Nell'ultima assemblea abbiamo deciso una data di ripartenza che ho comunicato anche al Consiglio Federale: il 20 giugno. Attendiamo l'incontro di domani, con la speranza che la curva dei contagi stia evolvendo in termini positivi. Sarebbe bello rivedere le squadre in campo".

L'INCONTRO

Giovedì 28 maggio alle 18.30 si svolgerà un vertice tra il ministro  Vincenzo Spadafora, il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina e il presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino: nel corso della riunine saranno definite  la data della ripartenza, gli orari delle partite, la trasmissione televisiva degli incontri.

La Serie A proporrà al ministro di ricominciare con i recuperi e cioè dalle 4 partite del turno 25  rinviate a febbraio. Ovviamente dovrà essere varato il nuovo protocollo visto che al momento il Comitato tecnico scientifico ha dato il via libera solo agli allenamenti di squadra. La Federcalcio lo ha presentato domenica scorsa.