Dopo aver centrato la salvezza nello spareggio contro il Tecchiena, quest'anno il Casalvieri vuole assicurarsi la permanenza in Promozione senza dover passare per i play-out. La dirigenza ciociara sta lavorando con attenzione per consegnare a mister Maurizio Rufo una squadra maggiormente competitiva, ma al momento non ci sono stati sviluppi per quel che riguarda le trattative in entrata. «Finora non si sono verificati acquisti ufficiali da parte nostra – dichiara Rufo - Stiamo cercando di chiudere qualche operazione nel minor tempo possibile, ma non è facile trovare la giusta intesa economica. Al di là di questo, vogliamo confermare la buona parte degli elementi presenti nella rosa attuale, dopo aver ceduto tre giocatori importanti come Grillotti, Pesce e Fiorini. Sabato mattina ci sarà un incontro con il direttore sportivo Marraffa per fare il punto della situazione sulle trattative che stiamo portando avanti da qualche giorno questa parte».

Nonostante la situazione di stallo sul mercato, il tecnico gialloblu non mostra preoccupazione, anzi crede fermamente che la dirigenza farà un buon lavoro. «Io sono fiducioso, anche perché la società ha allargato i propri ranghi e ha dichiarato espressamente di volersi migliorare rispetto alla passata stagione. È vero, stiamo incontrando delle difficoltà nell'ufficializzare gli acquisti, ma credo che la competenza e la professionalità di un uomo come Pietro Marraffa ci garantisca maggiore credibilità sul mercato. Dei profili sono già stati individuati, per cui contiamo di avere una rosa vicina al completamento, quando partirà la preparazione. La squadra ha bisogno di quattro o cinque colpi più un buon numero di under».
Come detto in precedenza, l'obiettivo principale del Casalvieri è di disputare un campionato più tranquillo di quello conclusosi un paio di mesi fa. «Naturalmente ci aspettiamo che la prossima stagione possa essere più positiva e meno travagliata della precedente, nella quale abbiamo incontrato tantissime difficoltà. Da questo punto di vista, la dirigenza sta lavorando sodo per evitare che si possano commettere gli stessi errori. L'intento primario è quello di mantenere la categoria, sapendo che il girone sarà tutt'altro che facile, dato il livello delle squadre il lotta per non retrocedere. Credo che un buon punto di partenza per assicurarsi un vantaggio nei confronti dei nostri avversari sia quello di non stravolgere l'ossatura del gruppo. Per quanto riguarda i nuovi arrivi – conclude l'allenatore ciociaro - miriamo ad inserire calciatori in grado di alzare il tasso tecnico collettivo».