Una stagione esaltante quella dell'Anitrella vissuta testa a testa con il Ferentino.  Alla fine l'hanno spuntata con pieno merito gli imbattuti amaranto ma onore ai nero-verdi per la straordinaria cavalcata nel girone H del campionato di Prima Categoria.  Conquistare 75 degli 84 punti in palio non è impresa da poco e se i ragazzi di mister Angelo Bottoni ci sono riusciti vuol dire che hanno compiuto un vero e proprio capolavoro. Il salto in Promozione è soltanto rimandato e con i ripescaggi il team monticiano tornerà in una dimensione più consona al proprio blasone storico.

Con mister Angelo Bottoni abbiamo ripercorso la straordinaria cavalcata che ha consentito a Carmassi e compagni di conquistare il secondo posto finale: «In avvio di stagione la società ci aveva chiesto di conquistare uno dei primi due posti della classifica con il chiaro intento di salire di categoria; ci siamo riusciti e non possiamo che esserne soddisfatti! Aspettiamo l'ufficialità del ripescaggio ma considerando i posti a disposizione non dovrebbero esserci problemi essendo la seconda miglior seconda classificata tra tutti i gironi di Prima Categoria. In 28 gare disputate abbiamo lasciato per strada soltanto 9 punti e situazioni del genere capitano poche volte nella vita.  Complimenti in primis al Ferentino per l'incredibile ruolino di marcia che gli ha permesso di conquistare 80 degli 84 punti a disposizione e speriamo di ritrovarci di fronte il prossimo anno. Da parte nostra sentiamo di essercelo meritato in campo il salto di categoria».

Rimarrà sulla panchina nero-verde? State già programmando il futuro?
«Ho sposato il progetto pluriennale del club anitrellese e resterò anche il prossimo anno ad Anitrella. Per quanto riguarda il futuro, la società vuole programmare un campionato tranquillo senza obiettivi specifici. Al via, come ogni anno, ci saranno 4/5 squadre favorite per il salto di categoria e da parte nostra cercheremo di essere la sorpresa in positivo».

Gruppo vincente non si cambia; sarà così ad Anitrella?
«Assolutamente sì! Faccio un plauso al gruppo fantastico che ho allenato con onore e che mi ha seguito sin dal primo giorno. A loro andremo ad aggiungere gli età di lega».

Dopo anni di assenza tornerà, in Promozione, il derby monticiano tra Città Monte San Giovanni Campano ed Anitrella che per lei non potrà mai essere una gara come tutte le altre...
«Ha perfettamente ragione ma non dimentichiamoci che si tratta, pur sempre, solo e soltanto di una gara di calcio. Lo sport è bello ed affascinante anche per questo».