Il Morolo continua a sorprendere. Dopo la vittoria di domenica contro il Bricofer Casal Barriera, la squadra lepina si trova infatti a soli tre punti dalla vetta occupata dalla coppia Audace-Team Nuova Florida.
Mister Stefano Campolo non può che ritenersi soddisfatto del cammino finora intrapreso dai suoi ragazzi e commenta così la vittoria conseguita ai danni del Casal Barriera. «Nel primo tempo siamo stati molto bravi nella gestione del possesso palla. Ho notato che i nostri avversari chiudevano bene gli spazi, pertanto era difficile riuscire ad essere pericolosi. Probabilmente la nostra attuale posizione induce le squadre che affrontiamo ad assumere un atteggiamento più accorto. Credevo che la gara di mercoledì scorso in Coppa Italia avrebbe potuto incidere negativamente sulla nostra prestazione, fortunatamente non è stato così». Nonostante il Morolo abbia disputato gran parte della partita in superiorità numerica, il risultato è rimasto in bilico fino alla fine. «Abbiamo pensato inconsciamente che la gara sarebbe diventata più semplice. Il Casal Barriera ha dato il tutto per tutto, mentre noi siamo stati poco concreti negli ultimi sedici metri».

Buona la prestazione di Luca Sbaraglia che inizia ad evidenziare netti miglioramenti. «Luca è un giocatore dalle indiscusse qualità tecniche. Sta cominciando ad assimilare le mie indicazioni tattiche e ultimamente sto riscontrando dei discreti passi in avanti da parte sua». Quest'anno il campionato di Eccellenza si sta dimostrando molto equilibrato, basti pensare che nella parte alta della classifica ci sono nove squadre raccolte in quattro punti. «Finora si ha come la sensazione di poter vincere contro tutti, ma anche di poter perdere contro qualsiasi squadra. Per noi sarà fondamentale arrivare bene a dicembre, cercando di raccogliere più punti possibili. L'apertura del mercato spesso stravolge gli assetti iniziali, rendendo molte compagini più competitive». Le buone notizie in casa Morolo non riguardano esclusivamente la classifica, c'è da sottolineare anche il rientro ufficiale di Tommaso Pazienza. «Domenica ho voluto dare a Tommaso la possibilità di riassaporare il clima partita e di provare qualche contrasto. Ci vorrà del tempo per rivederlo nelle migliori condizioni, ma poterlo avere a disposizione è decisamente importante».
Con il passare delle giornate per il Morolo si farà sempre più complicato mantenere questo ritmo. «Noi siamo una squadra che non può permettersi cali di concentrazione, se vuole continuare a fare punti. I ragazzi questo lo sanno bene, per cui sono fiducioso». Il prossimo avversario si chiama Latina Sermoneta. Un'altra partita da non sottovalutare. «Sarà un altro match molto combattuto, come del resto lo sono stati tutti finora. Abbiamo tutta la settimana per prepararci al meglio».