Domenica, l'Insieme Ausonia ha conseguito un'importantissima vittoria sul campo del Morolo, infilando così il terzo successo consecutivo da quando mister Alessandro Rosolino si è seduto sulla panchina della formazione biancazzurri. Proprio l'arrivo dell'ex tecnico del Formia sembra aver conferito sicurezza e tranquillità alla formazione ausoniese, dopo che le dimissioni di Roberto Gioia avevano provocato un leggero scoramento in tutto l'ambiente.  Il successo nel derby ha confermato i passi in avanti compiuti dalla squadra di patron Anelli in questo ultimo periodo.

«Sapevamo che il Morolo fosse un avversario tosto - dichiara mister Rosolino. - Dal canto nostro abbiamo fatto una partita molto equilibrata, nella quale tutti hanno dato il loro contributo. L'aspetto che più mi ha soddisfatto è che i ragazzi hanno seguito alla lettera tutte le mie indicazioni, per cui il risultato è stato una conseguenza dell'ottimo lavoro svolto in fase di preparazione alla partita».
Una vittoria frutto delle convincenti prestazioni dei singoli. «I miei ragazzi sono andati ben oltre il compito che avevo loro assegnato a inizio partita. È ovvio che gli autori dei gol, Di Vito e Coker, si siano messi maggiormente in evidenza, ma anche Badu ha fatto una gara intelligente, servendo l'assist del 2-0». L' obiettivo principale dell'Ausonia è quello di centrare una salvezza tranquilla, ma la qualità di gioco espressa nel derby lascerebbe pensare che la squadra ciociara abbia le potenzialità per mirare più in alto. «Per adesso siamo contenti di quello che stiamo facendo. Abbiamo conseguito tre vittorie in altrettante partite e questo deve darci fiducia per il prosieguo della stagione. È ancora presto per dire dove può arrivare questo gruppo, sono in fase di studio e devo conoscere bene la rosa a mia disposizione. Servirà qualche altra partita per avere un quadro più completo della situazione».

I calciatori si sono subito messi a disposizione del mister, dimostrando un forte attaccamento alla maglia e una grande professionalità: «I ragazzi sono molto ricettivi e in queste prime settimane stanno seguendo alla lettera i miei dettami tattici. Mi hanno fatto un'ottima impressione, ma bisogna stare con i piedi per terra perché c'è ancora tanta strada da fare».
In conclusione, mister Rosolino esprime un parere sulle compagini del girone, affermando che, a differenza della passata stagione, sembra esserci più livellamento.
«Eccezion fatta per il Pomezia e l'Audace, che per ragioni diverse sono da considerare le squadre più attrezzate del campionato, vedo molto equilibrio. Detto ciò possiamo constatare come questo inizio di campionato si stia rivelando difficile anche per le squadre sulla carta più forti, d'altronde non è mai facile mantenere le aspettative e soprattutto non è mai facile vincere. Inoltre, non dimentichiamoci - prosegue mister Alessandro Rosolino - che ci saranno molti cambiamenti nel girone di ritorno, dopo che le squadre interverranno sul mercato e dopo che gli obiettivi di ciascuna di esse cominceranno a stagliarsi all'orizzonte in maniera più concreta».