È iniziata l'avventura della Virtus Guarcino che disputerà il prossimo campionato di Prima Categoria dopo la straordinaria e storica cavalcata della scorsa stagione che ha permesso alla società del Presidente Restante il passaggio in Prima categoria dopo ben 35 anni.

«Sarà una stagione entusiasmante ma nello stesso tempo complicata - ha spiegato Riccardo Strambi, che continuerà nelle vesti di giocatore e collaboratore del mister Di Rocco, titolare del patentino di allenatore -. Molti dei nostri ragazzi si affacciano per la prima volta in questo campionato quindi il pericolo sarà quello di peccare un pochino di inesperienza. I primi mesi, inoltre, dovremo fare a meno dei nostri bomber Gabriele Fanella e Mario Bianchi, il primo perché impegnato nella preparazione di un concorso pubblico, l'altro perché in fase di recupero dopo un intervento chirurgico, e ciò non farà altro che acuire le difficoltà. Certo, daremo il massimo per raggiungere la salvezza e per mantenere la Prima Categoria che a Guarcino mancava da 35 anni. Sarebbe un risultato entusiasmante: se terremo botta durante i periodi di difficoltà, che ci saranno vista la qualità e il blasone delle squadre che andremo ad affrontare, possiamo centrare l'obiettivo. Lo dobbiamo al Presidente Restante e al vice Vincenzo Bianchi che hanno compiuto sforzi considerevoli per permetterci di vivere quella che sarà una splendida esperienza a prescindere dai risultati finali. Senza dimenticare Massimo Pietrobono che negli anni passati ha fatto davvero molto per questa società».

La composizione dei gironi
Riccardo Strambi è rimasto sorpreso dall'inserimento del Guarcino nel gruppo H: «Ci attende un girone con molte squadre del cassinate, non nego che per motivi logistici mi sarei aspettato il girone di Roma Sud. Sarebbe stato più logico. Nel nostro ci sono alcune formazioni, e mi riferisco solo per citare qualche esempio a Ferentino, Anitrella e Real Piedimonte, che insieme ad altre faranno un campionato a parte. Noi lotteremo con le altre formazioni interessate semplicemente a mantenere la categoria».

Confermata quasi per intero la rosa che nella scorsa stagione sportiva ha ottenuto la promozione. Tra i volti nuovi figurano solo Riccardo Volpi, Andrea Costantini, Manuel Minnucci, Gianluigi Cataldi e soprattutto Piergiorgio Mancini, un vero lusso per questa categoria. Il centrocampista esterno, reduce dalla vittoria del campionato di Promozione con la maglia del Città di Anagni, rappresenta la classica ciliegina sulla torta di una rosa amalgamata da anni e che cercherà di ottenere l'impresa salvezza.