La notizia è che il Cassino torna in campo. Finalmente. A distanza di ben 33 giorni si torna a respirare aria di campionato per la truppa di mister Sandro Grossi che dovrà scrollarsi in fretta di dosso la ruggine accumulata nel mese abbondante di inattività causa Covid, andando a far visita al Muravera. Con un ritardo di cinque sfide accumulate durante il lungo stop, i biancazzurri vedono pericolosamente vicina la zona play out, a 3 punti, ma il tesoretto di sfide da recuperare è oltremodo prezioso e, potenzialmente, garantirebbe una definitiva presa di distanza dalla zona calda.

A dire il vero le formazioni del fondo della classifica hanno viaggiato col freno a mano tirato nelle ultime gare, ed il Cassino ha perso davvero poco vantaggio: appena due-tre lunghezze sul sestultimo posto, anche se qualche gara da recuperare c'è pure nelle retrovie. Si torna a rompere il ghiaccio, dunque, per Carcione e soci in una sfida tutt'altro che agevole. L'undici sardo espugnando Giugliano una settimana fa spezzava un filotto di sconfitte che durava da ben 4 partite e che è costato qualche posizione in zona play off dove la formazione di Loi ha dimostrato di poter competere.  Annusando l'odore di campo Grossi torna a respirare: «Non se ne poteva più - sottolinea il tecnico biancazzurro alla vigilia del match - non siamo tutti, abbiamo ancora un paio di defezioni ma finalmente si torna a giocare, non ce la facevamo più a star fermi. È stato un periodo molto duro, costellato da paura e incertezze, i ragazzi si sono distinti per un grande senso di responsabilità e attaccamento al lavoro. Hanno dato comunque il massimo. In questo periodo ci siamo sempre allenati nel rispetto dei protocolli ma inevitabilmente mancherà un po' di ritmo. Non è facile tornare in campo dopo un mese, a maggior ragione se ne frattempo gli altri hanno potuto giocare. Ma basta. Vogliamo tornare a misurarci e proveremo a fare risultato. La grinta è sempre la stessa, l'avversario è assolutamente di spessore ma abbiamo voglia di mettere punti in cascina». 

Il quadro

Da questa domenica cambia l'orario del calcio d'inizio delle partite della Serie D che prenderanno il via alle 15.00, fino al 9 maggio. La 23^ giornata del campionato, la 26^ per i gironi A e C, in programma domenica 28 marzo, si è aperta con sei anticipi al sabato. I cambi di orario: alle 14.00 prende il via Carbonia-Giugliano (G), alle 14.30 Arzachena-Savoia (G). I cambi di campo: Rieti - Recanatese (F) al "Gudini" di Rieti, Carbonia-Giugliano e Nocerina-Gladiator (G) all' "Is Collus" di Santadi (Ca) e al "Novi" di Angri (Sa). Queste le partite rinviate a data da destinarsi per situazioni di quarantena in corso per casi positivi già accertati nei giorni precedenti o perché il numero di calciatori risultati positivi al test effettuato in settimana sono superiori a tre: Varese-Casale (A), Union Clodiense Chioggia-Belluno (C), Prato-Correggese (D), Siena-Sangiovannese (E), Atletico Terme Fiuggi-Vastogirardi, Real Giulianova-Porto S. Elpidio e Olympia Agnonese-Vastese (F), Casarano-Nardò (H) e Dattilo-Licata (I).

Programma e arbitri

La sfida del girone E tra la capolista Trastevere e il Lornano Badesse sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti e su quella del club capitolino. Tutte le partite di questo turno saranno trasmesse in diretta streaming sui canali web e social ufficiali delle società.  Ricordiamo che non si gioca nel Girone F la partita Atletico Terme Fiuggi - Castelfidardo.
Le designazioni arbitrali: Girone F: Aprilia Racing - San Nicolò Notaresco (Cosimo Delli Carpini di Isernia), Castelfidardo - Matese (Giorgio Bozzetto di Bergamo), Campobasso - Cynthialbalonga (Domenico Castellone di Napoli), Montegiorgio - Castelnuovo Vomano Ssdarl (Luca Pileggi di Bergamo), Pineto - Tolentino (Filippo Colaninno di Nola), Rieti - Recanatese (Alfredo Iannello di Messina). Girone G: Afragolese - Latte Dolce Sassari (Silvia Gasperotti di Rovereto), Arzachena - Savoia (Luca Tagliente di Brindisi), Carbonia - Giugliano (Ciro Aldi di Finale Emilia), Latina - Lanusei (Giuseppe Rispoli di Locri), Monterosi - Nola (Kevin Bonacina di Bergamo), Muravera - Cassino (Valentina Finzi di Foligno), Nocerina - Gladiator (Andrea Migliorini di Verona), Insieme Formia - Team Nuova Florida (Luca Selvatici di Rovigo), Vis Artena - Torres (Gabriele Totaro di Lecce).