Un avvio di campionato così positivo da parte del Ceccano non si verificava da tempo. I rossoblù, infatti, nel girone E del torneo di Promozione, dopo tre giornate di campionato, sono a punteggio pieno. Ma non c'è solo il campo. A tenere banco comunque vi è anche la situazione societaria, dopo le dimissioni del presidente Thomas Iannotta e del direttore generale Sergio Milo, con la nomina alla massima carica dell'avvocato Gianluca Masi. Proprio con quest'ultimo facciamo il punto della situazione.

«Il Ceccano - esordisce il massimo dirigente rossoblù - in questo momento ha un doppio fronte di lavoro: quello societario, per le conseguenze derivanti dalle dimissioni di Iannotta, e quello sportivo con il campo che ci sta dando molte soddisfazioni. Dal punto di vista societario stiamo cercando di far fronte alla situazione inaspettata che si è venuta a creare attraverso l'ingresso di altre persone. La società, io in prima persona, ci stiamo spendendo ogni giorno anche per un colloquio diretto con la nuova amministrazione comunale, per cercare di trovare il giusto supporto e poter garantire al Ceccano il prosieguo di questa stagione, ma anche e soprattutto una progettazione per quelle future. Le idee sono tante, i progetti anche, ma è chiaro che abbiamo bisogno del sostegno soprattutto economico perché naturalmente senza quello non possiamo dar seguito alle nostre idee e ai nostri progetti. Ci sono alcune trattative in corso per l'ingresso di soggetti nuovi, ma ancora nulla di concreto. Speriamo che, unendo l'entusiasmo dei tifosi e i risultati della squadra, possiamo attirare l'attenzione di altre persone che possano aiutarci per il bene del Ceccano e di Ceccano, per non lasciare la squadra in mano a qualche investitore non ceccanese che poi potrebbe, da un momento all'altro, portarci via titolo e squadra».
Vi aspettavate un inizio campionato così scoppiettante?
«La squadra è forte e unita. Continua ad allenarsi con grande passione e grande entusiasmo. Chiaramente le prime giornate di campionato che ci hanno visto uscire dal campo sempre con i tre punti e anche il turno di Coppa Italia che ci ha visto vittoriosi sull'Anitrella, hanno dato tanto entusiasmo. La società è molto soddisfatta del comportamento dei ragazzi. E lo è anche del lavoro che stanno svolgendo Carlini e il suo staff. Domenica ci aspetta una partita che, solo sulla carta, sembrerebbe facile. Contemporaneamente vi sarà lo scontro d'alta classifica tra Isolaliri e Nuovo Cos Latina che potrebbe favorirci. Vediamo cosa succederà».
Finalmente la squadra potrà avere il sostegno dei tifosi?
«Me lo auguro dal momento che proprio ieri, è arrivata la disposizione del comitato regionale circa la presenza del 15% di tifosi sugli spalti, anche se, a due giorni dalla gara, occorrerà risolvere alcune problematiche burocratiche».