Cambio della guardia ai vertici societari per il Città di Ceprano, Cristian Di Palma sarà il nuovo presidente che smette i panni del calciatore e d'ora in avanti guiderà la società. Incassa gratitudine e ringrazia il neo presidente Di Palma consapevole delle responsabilità e dell'impegno che il ruolo comporta.  «Sono onorato - scrive Di Palma - e sento di avere gli stimoli giusti e necessari per iniziare con entusiasmo questa nuova avventura. Trovarmi ora a vestire i panni del presidente nella squadra del mio paese dove fino a ieri ho militato scendendo in campo per i colori della mia città mi riempie di orgoglio pur consapevole che ci sarà da lavorare e le responsabilità saranno tante. La stessa consapevolezza di sapere che avrò al mio fianco un gruppo di amici e collaboratori con i quali da anni condividiamo tutto mi fa però essere tranquillo ed ottimista. E proprio da loro ripartiremo nella prossima stagione disputando il campionato di Prima Categoria, ci stiamo già muovendo e abbiamo contatti anche se lo spirito che ci anima è sempre lo stesso: puntare sui ragazzi del posto. Non ci snatureremo siamo tutti sulla stessa barca e tutti remiamo nella stessa direzione con i nostri ragazzi. Questa è la nostra filosofia questa è la Asd Citta' di Ceprano. La nostra - si legge nella lunga lettera diffusa dal presidente - è una società dove ognuno collabora con la propria voce, il proprio contributo ed io farò da coordinatore mettendo insieme ed amalgamando il progetto. È da tempo che all'interno della società si prospetta un cambiamento che possa garantire continuità ma si è voluto aspettare il momento giusto. In questo momento di passaggio tra vecchio e nuovo il nostro modo di lavorare cambierà anche se non ci saranno stravolgimenti rispetto alla passata stagione. Continuerò a lavorare nel solco già tracciato l'anno scorso logicamente con la mia personalità le mie idee, mettendo a fattor comune la mia esperienza professionale sempre dando spazio alla squadra. Proseguiremo a lavorare con progetti prefissati già nella scorsa stagione, alla nostra scuola calcio che è il fiore all'occhiello della nostra società. Al proposito colgo l'occasione per ringraziare una figura determinante e che ha contribuito in maniera decisiva sulla scelta ad accettare questo nuovo incarico, il responsabile della scuola calcio e del settore giovanile Danilo Scaccia Arrivato nella passata stagione è riuscito da zero a ricostruire una scuola calcio che da diversi anni mancava in questo paese, il nostro responsabile conta una lunga ed interessante esperienza nel mondo del calcio giovanile oltre ad essere il punto di riferimento su tutte le decisioni che dovrò intraprendere nell'arco della stagione. Infine voglio concludere facendo un appello a tutti gli appassionati di calcio e a tutti i cepranesi: a voi chiedo soltanto di darci fiducia, di supportarci e di capire la bontà del progetto e di quello che di buono si sta cercando di fare, posso assicurarvi che con calma, lavoro e passione raggiungeremo traguardi degni di questo paese».