Tra pochi giorni, esattamente martedì 17 settembre, una conferenza stampa alzerà i veli sull'imminente Rally della Ciociaria. Della kermesse motoristica si parlerà presso la sala conferenze della Comunità montana ad Arce. Interverranno il presidente Gianluca Quadrini, il presidente del Consiglio Provinciale Daniele Maura, i rappresentanti dei Comuni interessati alla manifestazione, nonché autorità civili, sportive e militari.

E' sicuramente uno degli eventi più attesi della Valle del Liri dal punto di vista sportivo il Rally della Ciociaria 2019. La manifestazione "clou" dell'anno per la splendida zona geografica che lo ospita, con la città della cascata quale quartier generale della manifestazione e attraversando un gran numero i comuni della XV Comunità Montana Valle del Liri si preannuncia ricca di emozioni. Il 21 e 22 settembre andrà in scena la sesta edizione della gara che si avvale proprio del Patrocinio della XV Comunità Montana Valle del Liri, curato dalla struttura di HP Sport, con la consueta accuratezza e passione. Un evento molto importante, che promuove oltre al territorio il valore dello sport e tutto l'impegno dell'organizzazione frutto di un grande lavoro in sintonia con le istituzioni locali.
«Il patrocinio costituisce un riconoscimento morale, mediante il quale la XV Comunità Montana Valle del Liri esprime la propria adesione a una manifestazione ritenuta meritevole di apprezzamento per le sue finalità culturali, sportive e soprattutto economiche per l'intero territorio. Credo, che manifestazioni di questo genere aiutino molto a stringere sinergie positive tra Enti e Associazioni per far conoscere meglio il nostro territorio e le nostre bellissime tradizioni locali ed enogastronomiche», ha dichiarato il presidente dell'Ente montano Gianluca Quadrini.
La sfida, che scatterà nel pomeriggio di sabato 21 settembre, vedrà gli equipaggi dopo la cerimonia di partenza dal ponte della cascata di Isola Liri sarà valida anche per il Challenge delle Polizie e per il Trofeo Peugeot e, si avvale come già detto del patrocinio della XV Comunità Montana Valle del Liri e vedrà coinvolti i territori di ben nove comuni della provincia di Frosinone: Isola Liri, Monte San Giovanni Campano, Veroli, Sora, Fontana Liri, Rocca d'Arce, Arpino, Santopadre e Arce. Il programma della gara vedrà nella giornata di sabato 21 settembre lo svolgimento a Isola Liri delle verifiche sportive e tecniche, seguite dallo shakedown a Fontana Liri (il test con le vetture da gara).
Il Rally scatterà invece nel tardo pomeriggio di sabato con i concorrenti che affronteranno subito la prova di Monte S.G. Campano (da ripetere due volte), prima del riordino notturno. Domenica mattina, gli equipaggi si sfideranno sulle restanti prove speciali: Isola-Arpino, Fontana Liri e la lunga, quanto impegnativa "piesse" della Bagnara, prova che attraversa ben tre comuni e che può cambiare la classifica finale.
Giorni di attesa quindi per una gara che oltre a promuovere il territorio dà valore allo sport grazie a tutto l'impegno dell'organizzazione frutto di un grande lavoro in sintonia con le istituzioni locali.
Il Rally si svolgerà su due giornate e le strade oggetto di Prove Speciali saranno ripetute da tutti gli equipaggi per più volte come riportato dalla "Tabella Tempi e Distanze". La strade oggetto delle prove cronometrate, saranno allestite secondo iregolamenti in essere per i rally, come tra l'altro è evidenziato nel piano di sicurezza. Si precisa che l'accesso alla prova - si legge sulla guida - sarà consentito soltanto in orario antecedente il passaggio del primo concorrente. Le persone raggiungeranno a piedi le zone per il pubblico principalmente da inizio prova, da fine prova, o da alcune strade di accesso intermedio. Ogni prova speciale saràsorvegliata dagli Ufficiali di Gara, sarà inoltre garantito il servizio antincendio e medico con ambulanze di tipo "A" ovvero con medico esperto in manovre rianimatorie a bordo.