La Ciociaria sul gradino più alto del podio alla quinta edizione della "Corri Fregene", gara competitiva di 21 km e non competitiva di 7 km e Dog & Run. La manifestazione ha visto la partecipazione di oltre mille atleti e centoquaranta società accreditate. A vincere è stato Fabio Lupinetti (Asd Atl.Città dei Papi Anagni) con il tempo di 1h14'16". Al secondo posto è arrivato Fabrizio Chiominto (A.S.D. Romatletica Footworks) in 1h15'12". Terzo è giunto Giulio Conforti (A.S.D. Piano ma Arriviamo) che ha chiuso in 1h15'14". Per le donne la prima classificata è stata Michela Ciprietti (Pod. Gruppo Solidarietà) in 1h25'55", seguita da Cecilia Tirelli (Running Evolution Colline Romane) arrivata in 1h30'09" e Luminita Lungu (G.S. Bancari Romani) con 1h33'38".

LE NOVITA' - Paolo Marino, del comitato organizzatore  ha detto: "Una novità adottata a Fregene è stata quella di far partire tutti quelli, che in genere il primo chilometro vengono... tamponati dalla macchina di fine gara ed ambulanza, con l'attivazione del CIP in tempo reale. La cosa è stata molto apprezzata, godendosi il passaggio dei mille partecipanti che li superavano e che gli hanno fatto compagnia per diversi chilometri. Questa partenza gli ha consentito di stare in un tempo accettabile e di non andare oltre il limite massimo! Inoltre il numero degli iscritti poteva essere maggiore, essendo in concomitanza con la Corsa del Ricordo!"

LA GARA – Indubbiamente il percorso della Corri Fregene, interamente pianeggiante, risulta affascinante data la sua collocazione marina. La flora caratteristica e la lunga pista ciclabile, dove i concorrenti frenati da un notevole vento contrario, sono stati applauditi al loro passaggio da un nutrito pubblico. Andiamo a vedere com'è andata la competizione agonistica: Già dalla partenza, un gruppo di cinque atleti fa il vuoto, dopo il terzo chilometro si frammenta e non ci sono stati più colpi di scena fino al traguardo. Il podio è appannaggio di Fabio Lupinetti (Atl. Citta dei Papi Anagni), con il tempo di 1h14:16, più di 400 metri il distacco dal secondo Fabrizio Chiominto (Romatletica Footworks), in 1h15:12 e subito attaccato, Giulio Conforti (Piano ma arriviamo), in 1h15:14. Nella gara delle donne non c'è stata storia, Michela Ciprietti (Podistica Solidarietà), crono finale di 1h25:55, quattro i minuti rifilati alla seconda Cecilia Tirelli (Running Evolution Colline Romane), in 1h30:09 e terza Luminita Lungu (GS Bancari Romani).