Per quella che è l'attuale classifica del girone Ovest Virtus Bpc Cassino contro Mens Sana Siena, valevole per la quinta giornata di andata, è a tutti gli effetti uno scontro salvezza. Rispettivamente ultima contro penultima del girone Ovest. E questo nonostante le due vittorie messe insieme dai toscani che, senza la penalizzazione di tre punti inflitta per il ritardo nel pagamento delle tasse federali, ora sarebbero a quota 4. Cassino è reduce dalla bellissima prestazione offerta a Rieti dove, con un pizzico di fortuna e magari un po' di lucidità in più in quell'ultimo possesso, poteva tranquillamente tornare a casa con i due punti in tasca. Quanto fatto vedere al PalaSojourner però ha dimostrato la bontà delle scelte della società nella costruzione di un roster adatto al livello di questa A2. Il fatto di essere ancora a secco di vittorie dopo quattro giornate dipende da una serie di fattori. In primis l'adattamento ad un campionato totalmente differente rispetto alla serie B, poi un calendario che nelle prime 6-7 giornate non ha facilitato sicuramente la Virtus e in ultimo il fatto di giocare a 50 chilometri da Cassino. Tutti fattori questi che non possono non essere considerati. Da Rieti però questo gruppo torna con molte convinzioni in più come sottolinea lo stesso Luca Vettese in sede di presentazione del match odierno contro la Mens Sana. "Non è sicuramente bello dire dopo una sconfitta di essere soddisfatto o di aver giocato una pallacanestro perfetta, però rispetto alle partite che abbiamo disputato prima di Rieti ho visto grossi miglioramenti da parte della mia squadra. Abbiamo rispettato per larghi tratti il piano partita e siamo stati molto concentrati sulla fase difensiva, nonostante gli 82 punti subiti che sono ancora molti, troppi per una squadra come la nostra. Nei primi due quarti non ho nulla davvero da rimproverare a questi ragazzi, poi nel terzo quarto è salita un pochino la difesa di Rieti, e l'intensità messa per riacciuffare il match da parte di Gigli e compagni, e noi ci siamo obiettivamente impauriti troppo. Questo non deve accadere e non dovrà accadere in futuro. Tutto sommato però sono soddisfatto della gara disputata dai ragazzi e della risposta che abbiamo avuto quando Rieti è rientrata in partita. Poi, in un match punto a punto, fuori casa contro una squadra importante come Rieti, se hai due tiri per prenderti la vittoria, e non li metti dentro, ci puoi far poco. Ma questa è anche obiettivamente un po' di sfortuna". Se a Rieti la risposta della squadra è stata positiva sotto il profilo della crescita della mentalità e dello spirito di adattamento a questo campionato contro la Mens Sana Siena sarà ancora più importante confermare questi progressi e, casomai, limare alcuni dettagli che contro i sabini sono mancati. "Per Siena - continua l'allenatore della Virtus Bpc - cercheremo di limare i dettagli che non ci hanno permesso di arrivare alla vittoria mercoledì sera. Spero di arrivare a questa benedetta prima gioia della stagione il prima possibile. Contro la Mens Sana non sarà assolutamente una gara semplice. Loro vengono da due sconfitte consecutive (Casale Monferrato e Latina nel turno infrasettimanale, ndc) dopo però aver iniziato il campionato con due vittorie. Verranno con la voglia di riscattarsi e di invertire questo trend. Per quanto ci riguarda abbiamo invece la necessità di muovere la classifica. Sarà una gran bella partita, invito i nostri tifosi a sostenerci, perché abbiamo davvero bisogno dell'appoggio di tutti per superare questo momento". Un'opportunità da non perdere per tutti i tifosi virtussini e gli appassionati di basket perché non capita tutti i giorni di vedere all'opera i propri beniamini al cospetto di una squadra come Siena. Si la stessa Siena che nell'ultimo ventennio è stata capace di vincere 6 Scudetti, 6 Supercoppe, 2 Coppe Italia. Si la stessa Siena che, per tanto tempo, ha portato in alto la bandiera dell'Italia in EuroLega. In casa Virtus Cassino rimangono da valutare le condizioni di Castelluccia rimasto ai box contro Rieti per un risentimento all'adduttore della gamba destra. Una decisione sarà presa solo a poche ora dalla gara. Palla a due nel consueto orario delle 18. Al "Città di Frosinone" arbitrano i signori Rudellat di Nuoro, Callea e Morassutti di Sassari.