Ritorna la storica collaborazione tra BPF e Globo Sora.

Per la terza stagione dell'Argos Sora in SuperLega, la prima squadra torna a chiamarsi Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, staffetta quindi con BioSì e Indexa Group, con la BPF che rinnova la sua partnership con il club. Dice il presidente dell'istituto di credito Domenico Polselli: «Dopo la promozione in SuperLega è stato bello vedere come tante altre realtà imprenditoriali importanti del nostro territorio si sono avvicinate all'Argos Volley con l'intento di contribuire e vivere insieme la nuova avventura sportiva. È stato soprattutto per questo che la Banca Popolare del Frusinate ha deciso negli ultimi due anni di continuare a essere un punto fermo per la società del presidente Vicini, ma di farlo in altro modo lasciando la possibilità anche ad altri di contribuire potendo scegliere senza limitazioni come e in che ruolo essere partner della squadra. Le motivazioni della scelta di questo ritorno dunque, vanno ricercate in quegli obiettivi comuni all'azienda Globo, al nostro istituto e alla società sportiva, ossia dare più possibile al territorio. Sappiamo di puntare su una serietà dirigenziale sportiva che è difficile trovare, abbiniamo la nostra Banca a questa serietà, alla correttezza, alla grande voglia di fare e di dare, e ridare qualcosa al nostro territorio. Per questi motivi la banca c'è sempre stata e ora vuole tornare a riprendere il ruolo di title sponsor».
Globo Spa e Banca Popolare del Frusinate hanno una lunga storia sportivo manageriale alle spalle, insieme fin dalla Serie A2 2009/2010, e poi per sette anni consecutivi.
Al debutto in SuperLega e nella stagione della conferma, entrambe sono rimaste accanto alla Argos contribuendo alla causa ma dando anche spazio e risalto ad altre floride realtà del territorio, la BioSì - costola della Globo Spa impegnata nel settore biologico - e l'Indexa Group. Adesso si ritorna alle origini.
Il lavoro che avevano svolto assieme per sette stagioni è stato ben custodito ma i tempi ora sono maturi per riprendere da dove avevano lasciato, per un matrimonio di intenti che rinforza la già solida posizione del club e della squadra.
«Tornare in questo momento in questo ruolo - continua Polselli -, è ancora più bello. Siamo quelli con i quali la squadra è cresciuta, abbiamo sofferto e gioito, vissuto sconfitte e grandi soddisfazioni fino ad arrivare alla promozione, e quest'anno vogliamo tornare a competere in maniera diversa».
Anche Gino Giannetti, patron dell'Argos Volley e proprietario assieme ai fratelli Ivan e Sabina, della Globo Spa, ci tiene a evidenziare come «il connubio Banca Popolare del Frusinate & Globo Spa per l'Argos Volley sia nato sotto questi buoni motivi i quali verranno sempre e comunque portati avanti. La logica adottata dall'istituto, quella di "restituzione al territorio", è la stessa che faticosamente seguiamo anche noi come azienda Globo Spa, ossia la voglia di riversare sul nostro territorio parte del nostro impegno e del nostro lavoro».